Gruppo Visegrad compatto: Londra rispetti diritti cittadini UE e suoi impegni finanziari

Il primo ministro Robert Fico (Smer-SD) si è recato martedì a Varsavia per partecipare a un vertice del gruppo di Visegrad (V4 / Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Slovacchia), dove il programma ufficiale prevedeva una discussione sul futuro dell’Unione europea in vista del prossimo vertice del Consiglio dell’Unione europea che si terrà il 29 aprile. Si doveva anche trattare del tema, piuttosto delicato per i paesi in questione della situazione giuridica dopo la Brexit dei cittadini dell’UE che vivono e lavorano in Gran Bretagna, e degli obblighi finanziari di Londra verso i paesi UE.

I quattro primi ministri del V4 hanno concordato che temi prioritari delle discussioni della Brexit saranno le condizioni che Londra intende fissare per i cittadini UE in Gran Bretagna, e implicitamente i cittadini dell’Europa centrale, ma anche le obbligazioni finanziarie del Regno Unito verso l’UE che i politici britannici hanno già annunciato di non voler rispettare.

Il premier slovacco Robert Fico ha detto di parlare per i circa 80.000 slovacchi che lavorano nel Regno Unito: «stiamo cercando di ricevere rassicurazioni sul fatto che queste persone non saranno trattate come cittadini di seconda classe dopo la Brexit». Sui fondi che Londra si era impegnata a versare al bilancio dell’UE fino al 2020 Fico ha detto che «vogliamo solo garantire che il paese che ha scelto di lasciare l’UE farà fronte a tutti i suoi impegni».

Il primo ministro ceco Bohuslav Sobotka ha sottolineato la necessità per i paesi europei di guardare attentamente agli sviluppi del mercato del lavoro in Gran Bretagna durante i prossimi due anni, cioè durante i negoziati con l’UE per la Brexit, perché fino ad allora Londra continua ad essere pienamente parte dell’UE. Eventuali «restrizioni sui nostri lavoratori» sarebbero «in contrasto con i principi dell’Unione europea», ha dichiarato.

(Red)


Foto internet

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.