Si amplia la rete di punti di ricarica per auto elettriche nella Slovacchia occidentale

La società Západoslovenská energetica (ZSE), maggior distributrice di energia nella Slovacchia occidentale, ha annunciato che costruirà 34 nuove stazioni di ricarica per autovetture elettriche con un investimento di 1,2 milioni di euro di fondi propri e un consistente aiuto dai fondi europei. A queste se ne aggiungeranno a breve altre 24 per le quali ZSE ha già richiesto un contributo europeo. In gran parte i punti di ricarica saranno piazzati sull’autostrada D2 che attraverso Bratislava connette Austria, Ungheria e Repubblica Ceca.

Questo di ZSE rappresenta il maggior progetto di ampliamento della rete di colonnine elettriche che attualmente vede circa 120 punti in tutto il Paese. Al momento il maggiore operatore attivo nel settore è la società Greenway, che sta pianificando la costruzione di una decina di nuove stazioni di carica sulla D1 e D2. Secondo le attese il numero di colonnine verrà significativamente esteso nei prossimi mesi e anni, a causa del sempre maggiore interesse per le automobili elettriche “pure”, che peraltro in Slovacchia possono godere di un sostegno governativo fino a 5.000 euro.

(La Redazione)


Foto dajlstroms cc-by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.