A Zilina in scena “Smith & Wesson” di Alessandro Baricco

Dopo un primo spettacolo in gennaio, torna domani 14 e mercoledì 15 febbraio al teatro comunale di Zilina la messa in scena di “Smith & Wesson” di Alessandro Baricco, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava. Tom Smith e Jerry Wesson si incontrano davanti alle cascate del Niagara nel 1902 – così inizia la pièce, edita da Feltrinelli –. Nei loro nomi e cognomi c’è il destino di un’impresa da vivere. E l’impresa arriva insieme a Rachel, una giovanissima giornalista che vuole una storia memorabile, e che, quella storia, sa di poterla scrivere. Ha bisogno di una prodezza da raccontare, e prima di raccontarla è pronta a viverla. Per questo ci vogliono Smith e Wesson, la coppia più sgangherata di truffatori e di falliti che Rachel può legare al suo carro di immaginazione e di avventura.

Ci vuole anche una botte, una botte per la birra, in cui entrare e poi farsi trascinare dalla corrente. Nessuno lo ha mai fatto. Nessuno è sceso giù dalle cascate del Niagara dentro una botte di birra. È il 21 giugno 1902. Nessuno potrà mai più dimenticare il nome di Rachel Green? E sarà veramente lei a raccontarla quella storia?

La pièce, tradotta da Frantisek Hruska, ha la regia di Anton Sulik con, sul palco, Brano Baco, Michal Tomasy, Juliana Olhovad.

Maggiori info sul sito del teatro o su quello dell’IIC Bratislava.

(Fonte Aise)

_
Foto IIC Bratislava

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.