Slovacchia-Iran, si va verso una facilitazione dei visti

Slovacchia e Iran hanno concordato per un regime dei visti più leggero tra i due paesi, nel corso della terza riunione dei funzionari per le problematiche consolari dei rispettivi ministeri degli Esteri che si è svolta a Teheran lunedì. I direttori generali dei dipartimenti per gli affari consolari hanno firmato un documento che facilita l’emissione dei visti per uomini d’affari, studenti e turisti, e prevede una cooperazione i campo giudiziario e accademico. La Slovacchia inoltre si aspetta di poter rafforzare la collaborazione con la polizia iraniana nell’ottica della lotta contro il traffico di persone e stupefacenti e la criminalità organizzata.

I rapporti tra i due paesi si sono maggiormente stretti negli ultimi tempi, dopo una visita del ministro degli Esteri Lajcak in Iran nel 2015 cui hanno fatto seguito diverse missioni economiche. A novembre il ministro degli Esteri di Teheran, Mohammad Javad Zarif, era a Bratislava dove ha firmato un memorandum di cooperazione bilaterale con il collega Lajcak per favorire consultazioni periodiche tra i due paesi, dopo un accordo raggiunto a gennaio 2016 sulla protezione reciproca degli investimenti. L’Iran, che non guarda tuttavia solo alla Slovacchia ma a tutta l’area centro-orientale dell’Europa, ha particolare interesse per le tecnologie necessarie al trasporto del petrolio e del gas naturale, e alle nanotecnologie, nonché sulla costruzione di centrali nucleari.

(Red)


Foto yeowatzup cc-by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.