Frodi fiscali, c’è ancora molto da fare in Slovacchia

Per le aziende che hanno frodato il fisco sta sempre più prendendo piede in Slovacchia un nuovo sistema per salvarsi dalle grinfie della giustizia: una società indebitata che ha fatto utili senza pagare imposte può ‘sparire’ dalla circolazione attraverso la fusione con un’altra società. Il soggetto giuridico risultante è tuttavia spesso registrato come essere di proprietà di soggetti fisici nullatenenti, sia che si tratti di una persona senza fissa dimora o addirittura di qualcuno che risiede in un paese lontano come la Thailandia.

Dieci anni fa circa duecento società avevano adottato tale metodo, secondo il ministero delle Finanze, ma nel 2015 sono stati oltre 3200 i casi registrati.

Secondo il quotidiano Hospodarske Noviny la crescita dell’utilizzo di questo sistema di frode è dovuto alle stringenti modifiche fiscali approvate nel 2013 che hanno reso più complicato commettere truffe a danno dell’erario. Dunque ai criminali rimane come unica scappatoia il metodo della fusione. Per chiudere anche questa via di fuga il ministero delle Finanze ha annunciato di essere al lavoro con i colleghi del dipartimento della Giustizia su alcune modifiche al codice del commercio.

(Fonte RSI/Rtvs)


Foto Philip-Ingham-CC, elab. BSlovacchia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.