Peter Sagan batte la concorrenza anche nei sondaggi

sagan_flowizm-cc-by

Il ciclista slovacco Peter Sagan vince su strada e anche fuori: nel suo anno finora più fortunato ha battuto gli avversari non solo sulla sua bicicletta ma anche nel cuore degli appassionati, che lo hanno preferito in numerosi sondaggi svolti da enti e siti web sportivi. Il bi-campione del mondo su strada ha stravinto ad esempio l’ultimo sondaggio svolto tra i lettori del sito specializzato Cyclingnews.com. Sagan è risultato il miglior corridore su strada del 2016 con 12.367 voti, il 73% del totale, lasciando a una distanza  siderale il trionfatore del Tour de France, Brit Christopher Froome, con appena 1.428 voti (l’8% dei partecipanti), e la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio, Greg Van Avermaet, terzo con 829 voti.

Già lo scorso anno Sagan si era imposto, con il 50% delle preferenze, nel sondaggio di Cyclingnews.com. La stagione 2016 è stata la migliore in carriera di Sagan che ha vinto il Tour de Flanders, ha ottenuto la sua quinta maglia verde al Tour de France, vincendo tre tappe, e a fine stagione ha trionfato prima al campionato europeo e poi a quello mondiale.

Ha chiuso la sua stagione eccezionale come leader per la prima volta della classifica individuale UCI World Tour 2016 con 5.359 punti, davanti a Chris Froome (3.771) e Greg Van Avermaet (3.711). Lo scorso anno era arrivato alla 17esima posizione. Soprattutto grazie a lui nella classifica a squadre la Slovacchia si è piazzata nona quest’anno, guadagnando sette posizioni rispetto al 2015.

Per la nuova stagione il 26enne ciclista slovacco è stato reclutato nel team tedesco BORA – Hansgrohe, dove si dice guadagnerà lo stipendio faraonico di sei milioni di euro all’anno. Con lui sono andati anche il fratello Juraj e altri due corridori slovacchi. Sagan aveva corso le ultime due stagioni con i colori della Tinkoff del patron Boris Tinkov, che questa estate ha deciso di abbandonare il circus della bici a fine stagione. Dopo aver iniziato giovanissimo nel ciclocross, dove nel 2009 da juniores ha vinto i campionati nazionale, europeo e mondiale, è passato alla strada con la squadra italiana Liquigas (2010-2012), diventata poi Cannondale (2013-2014) prima di approdare alla Tinkoff dove è sbocciato definitivamente.

(Red)

_
Foto Flowizs cc-by-2.0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.