Gli ospedali dell’ANS ritirano le cessazioni deicontratti con l’assicuratore sanitario Union

sanita_(eloisa-210194@pix) ospe

I piccoli e medi ospedali che recentemente hanno deciso di risolvere i loro contratti con l’assicuratore sanitario privato Union inizieranno entro i prossimi giorni a ritirare la loro cessazione unilaterale, ha detto lunedì il presidente dell’Associazione degli ospedali slovacchi (ANS) Marian Petko. La decisione di chiudere la collaborazione con Union era stata presa a fine novembre in seguito alla richiesta dell’assicuratore di restituire i pagamenti supplementari che aveva fatto agli ospedali nel corso di quest’anno sulle previsioni per il 2017. Nel complesso erano più di quaranta gli ospedali non statali dell’ANS che avevano aderito alla protesta.

Union zdravotná poisťovňa, che è la più piccola delle tre compagnie assicurative sanitarie in Slovacchia, aveva difeso la sua richiesta incolpando l’insufficiente finanziamento del sistema sanitario. Ma dopo alcuni round di colloqui con gli ospedali l’assicuratore ha rivisto la sua posizione e gli ospedali potranno incassare i pagamenti nella loro interezza.

La società continua comunque a lamentare il taglio dei sussidi statali per gli assicurati non contribuenti (categorie come studenti, pensionati e disoccupati), che nel 2017 scenderanno da un tasso del 4,41% al 3,78%.

(Red)

_

Foto eloisa/CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.