INEKO: democrazia alle corde in Slovacchia, cresce l’estremismo e 1 su 4 vuole una dittatura

gente_geralt-616913 democraz

Quattro slovacchi su dieci giudicano scarsa o anche peggio la qualità della democrazia nel paese. Un sondaggio dell’agenzia Focus realizzato per INEKO (Istituto per le riforme sociali ed economiche) tra ottobre e novembre con oltre mille interviste mostra che la percezione della democrazia in Slovacchia è piuttosto insufficiente. Ma un quarto degli slovacchi (il 26%) sono invece soddisfatti dello stato della democrazia nel proprio paese.

I meno soddisfatti, dice INEKO, sono gli elettori dei partiti di opposizione LSNS, OLaNO-NOVA e Libertà e Solidarietà (SaS), ma anche i cittadini che dichiarano di non andare alle urne. Più ottimisti al contrario sono gli elettori di Smer-SD e del Partito Nazionale Slovacco (SNS), entrambi forze guida dell’attuale governo.

I giudizi negativi deriverebbero soprattutto dalla percezione dei politici come persone che fanno i propri interessi e quelli dei loro sponsor privati piuttosto che l’interesse pubblico del paese e dei cittadini. La gente inoltre crede che non siano “tutti uguali davanti alla legge” e che sia molto improbabile vedere una stretta applicazione della legge.

Ai cittadini non piace l’abuso di potere da parte dei politici, che sta guidando molte persone verso l’estremismo. Un quarto degli slovacchi vedrebbe infatti una dittatura come soluzione all’attuale stato insoddisfacente del sistema parlamentare democratico. Il 28% degli slovacchi vorrebbe ripristinare il sistema socialista in vigore prima del 1989, mentre il 35% deli intervistati sarebbe d’accordo con l’uscita della Slovacchia dall’UE.

Ben il 16% di coloro che hanno preso parte al sondaggio sono d’accordo per entrambe queste due opzioni: uscita dall’UE e instaurazione di una dittatura. Si tratta per lo più, dicono i dati, di persone con bassi salari e bassi livelli di istruzione. Ma quel che preoccupa è che non sono per questa posizione solo i simpatizzanti dei due partiti più estremi ed antisistema – LSNS e Siamo una famiglia – ma anche da  una percentuale tra l’11 e il 19% degli elettori dei partiti politici standard.

(Red)

_

Illustr. geralt/CCo

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.