Min. Ambiente firma con Banca Mondiale accordo per strategia slovacca a basse emissioni

ambiente (foto_katerha@flickr)

Il ministro dell’Ambiente slovacco Lazslo Solymos e Antony Thompson, country manager della Banca Mondiale per Bulgaria, Repubblica Ceca e Slovacchia, hanno firmato l’altro ieri a Bratislava un accordo di cooperazione per una strategia slovacca a basso tenore di carbonio (Co2). L’intesa produrrà in particolare uno studio preventivo per la redazione di un documento strategico di crescita minima delle emissioni di carbonio in Slovacchia nel periodo fino al 2030, con una prognosi fino al 2050. La Banca Mondiale, ha spiegato il ministro, «aiuterà la Slovacchia nella creazione e sviluppo di capacità tecniche per le analisi nel campo dei cambiamenti climatici e del settore energetico, e nella preparazione di uno studio di sviluppo a basse emissioni di Co2».

La Banca Mondiale con la sua expertise farà consulenza al ministero slovacco dell’Ambiente nei prossimi 18 mesi, ha osservato Solymos, aiutandolo ad assolvere agli impegni che ha espresso nel suo manifesto di programma del corrente mandato, anche attraverso la formazione di un team di esperti provenienti da diversi dipartimenti dell’amministrazione, e dal settore accademico slovacco. Il costo del progetto, coperto da risorse pubbliche, è stimato in 589.000 euro.

(Red)

_
Foto katerha cc-by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.