Partita la costruzione del terminal intermodale vicino a Nitra

logis-trasp

La società statale ZSR, gestore delle infrastrutture ferroviarie della Slovacchia, sta costruendo un nuovo terminal per il trasporto intermodale merci (TIP) a Nitra, nei pressi del nuovo stabilimento automobilistico di Jaguar Land Rover (JLR).

Il nuovo investimento in località Luzianky, che avrebbe un costo stimato di oltre 23 miliooni di euro, cui si aggiungono altri 28 milioni per l’infrastruttura ferroviaria, tutti con capitali propri dell’ente, servirà a «creare le condizioni per un incremento della quota ferroviaria nel mercato dei trasporti merci nazionali», afferma ZSR secondo The Slovak Spectator. Costruito dalla società austriaca Strabag che ha vinto la gara pubblica pochi mesi fa, il terminal dovrebbe essere aperto nel marzo 2018.

Ma le malelingue dicono che, sebbene il terminal sarà di utilità per le imprese che hanno uno stabilimento nel parco industriale Nitra-Sever, soprattutto servirà a Jaguar e alle aziende fornitrici per gli approvvigionamenti di componenti e materiali per la produzione di auto, e per la successiva spedizione delle vetture finite. Ma questo progetto, ufficialmente, non ha niente a che fare con il piano di aiuti che il governo si è impegnato a fornire al gruppo JLR per convincerlo a scegliere la Slovacchia per il suo primo impianto di produzione nell’Europa continentale. E in ogni caso, il trasporto intermodale è un settore che non ha bisogni di interventi da parte dello Stato, dice il giornale. Per non parlare del fatto che questo nuovo investimento va a scapito della manutenzione di stazioni e binari che ne avrebbero urgente bisogno, e che nessuno sta usando un simile terminale costruito appena un anno fa nei pressi di Zilina.

Nel difendere il progetto la società ferroviaria ZSR afferma che l’area intorno a Leopoldov (che si trova al centro di un triangolo disegnato tra le città di Trnava, Nitra e Piestany) è da tempo stata identificata come una delle quattro regioni per la gestione del trasporto intermodale in Slovacchia. Inoltre, nell’area esistono buone infrastrutture, un collegamento con la superstrada R1, la disponibilità di manodopera, e il fatto di essere zona di passaggio per un flusso di merci provenienti da Austria, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria e Polonia.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

 

(Red)

 

_
Foto Joshua Brown cc-by-sa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.