Vescovi di Presov e Kosice contro le ricerche di petrolio nella Slovacchia orientale

petrolio_(sweisscan-532687354)

Una dichiarazione congiunta a sostegno di una petizione contro l’estrazione di petrolio nel nord-est della Slovacchia è stata rilasciata lunedì dall’Arcidiocesi greco-cattolica di Presov e dall’Arcidiocesi cattolica di Kosice. Nella nota, ha scritto l’agenzia Tasr, si legge che i due arcivescovi si sentono in cosienza tenuti ad adottare questa posizione, seguendo il dettato della lettera enciclica di Papa Francesco “Laudato Si”. «Osserviamo con preoccupazione alcune attività svolte da società straniere nel nord-est della Slovacchia, e con questa dichiarazione vogliamo dare il nostro sostegno a coloro che stanno facendo luce sui rischi delle attività di ricerca di petrolio e gas naturale», si legge nel documento firmato dal Metropolita di Presov Jan Babjak, che è anche presidente della sottocommissione ambientale della Conferenza episcopale slovacca (KBS), e dell’Arcivescovo Metropolita di Kosice Bernard Bober.

I due prelati ritengono necessario analizzare e valutare correttamente tutti gli effetti ambientali di queste operazioni di esplorazione mineraria, che possono avere conseguenze importanti ed irreversibili per l’ambiente circostante. Queste attività non devono essere permesse senza una approfondita informazione dei residenti dell’area, nonché la loro approvazione ai lavori, dato che sarebbero i primi ad essere colpiti dagli effetti eventualmente provocati.

(Red)

_
Foto Reto Fetz cc-by-nc-sa

1 Commento

  1. Non si capisce bene, se sia un dubbio sulle modalità di ricerca ed eventuale sfruttamento dei giacimenti (se trovati e se interessanti). Che devono essere fatti nel rispetto delle comunità e dell’ambiente locali, per quanto possibile, ed anche a beneficio delle comunità stesse. Oppure una contrarietà a priori.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.