A una ditta slovacca contratto Nato per riparazione elicotteri da 100 milioni di euro

eserc-elicot-Mi-17_(foto_Ozbrojene sily SR_veps.mil.sk)

La società Letecké opravovne Trenčín, a.s. che svolge attività di riparazione nel settore aeronautico, e che secondo il quotidiano Hospodarske Noviny era in cattive acque per mancanza di ordinativi, ha ottenuto un contratto per la riparazione di elicotteri Mi-17 di produzione russa che sono stati dispiegati dagli Stati Uniti in Afghanistan. La firma del contratto, per un valore di oltre 100 milioni di euro, è stata raggiunta dopo la vittoria in una gara internazionale lanciata dalla Support and Procurement Agency della Nato. L’offerta slovacca ha battuto la concorrenza di aziende da Lettonia, Bulgaria, Usa e Repubblica Ceca.

La LoT si è impegnata a riparare per gli americani da un minimo di dieci fino ad un massimo di 36 elicotteri Mi-17, un modello da trasporto militare armato, usato anche dalle forze aeree afgane. Il Mil Mi-17 (codice Nato “Hip”) è un elicottero russo in produzione presso due stabilimenti a Kazan e Ulan-Ude. È noto come serie Mi-8M nelle forze aeree e forze armate russe. È un elicottero biturbina da trasporto di media grandezza, che esiste anche in versione armata da combattimento.

Sul suo sito l’azienda, che ha sede presso l’aeroporto di Trencin, informa di essere la prima con questa specializzazione sul territorio slovacco, per numero e varietà di aeromobili trattati nel corso di sessant’anni di attività, tra aerei ed elicotteri, veicoli terrestri aeroportuali e attrezzature e apparecchiature di difesa aerea.

(La Redazione)

_
Foto: un Mi-17 dell’esercito slovacco (veps.mil.sk)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.