Siriano residente in Slovacchia avrebbe finanziato l’ISIS con i proventi di una frode fiscale

isis-terror-islam_(dayblakelydonaldson-CC-BY-15715981259)

L’Amministrazione Finanziaria (il fisco slovacco) sta indagando sul caso di un residente slovacco di origine siriana che avrebbe utilizzato falsi rimborsi IVA per finanziare il cosiddetto Stato islamico, ha scritto sabato Tasr. L’istituzione, tuttavia, rifiuta di dire altro tenendo il massimo riserbo sulla questione, dicendo di non poter prevedere i risultati delle indagini in questa fase iniziale. Il caso era stato citato dal segretario di Stato Dana Meager del ministero delle Finanze in occasione della conferenza internazionale Tatra Summit per indicare potenziali legami tra le frodi fiscali e il finanziamento del terrorismo.

(Red)

_
Foto Day Donaldson cc-by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.