Parlamento: rinvio di un anno per l’emissione delle carte sanitarie elettroniche

medico-sanita-(World-Bank-6836397843-nc-nd)

Dopo che il governo ha approvato lunedì in un consiglio dei ministri straordinario la proposta del ministro della Salute Tomas Drucker (Smer-SD) di rinviare le scadenze per i progetti del sistema eHealth (e-Zdravie), l’emendamento è stato discusso in Parlamento in una procedura accelerata e approvato ieri.

L’emendamento, approvato a larga maggioranza (102 deputati a favore su 136 presenti) permetterà di posticipare di un anno l’emissione di carte sanitarie da parte delle tre assicurazioni sanitarie del paese, con i chip elettronici incorporati. Il nuovo termine sposta la scadenza dal dicembre 2016 al dicembre 2017. Lo stesso vale per l’obbligo di creare e inviare le cartelle sanitarie elettroniche dei cittadini al registro sanitario elettronico.

Il cambiamento è dovuto a una rivalutazione della strategia eHealth, la “sanità elettronica”, seguendo alcune raccomandazioni della Corte dei Conti (l’ufficio NKU) sul finanziamento insufficiente per il processo di emissione delle carte elettroniche agli assicurati e la mancanza di tempo per chiedere eventuali finanziamenti da fondi strutturali dell’UE.

(Red)

__
Foto World Bank Photo cc-by-nc-nd

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.