Camionisti slovacchi in agitazione, minacciano il blocco delle strade

traspor_(faungg's photos_cc-by-nd) camion

L’Associazione slovacca trasportatori (UNAS) ha dichiarato una allerta sciopero e minaccia di bloccare le strade slovacche. Secondo una dichiarazione rilasciata dal suo capo Robert Huron l’altro ieri, i trasportatori chiedono la riduzione delle accise su gasolio e benzina, fissandole al livello minimo richiesto dalla UE, il taglio della tassa di circolazione, prendendo ad esempio quanto fatto in Repubblica Ceca. Infine, chiedono l’alleggerimento dell’imposta sul reddito per le imprese del settore a un’aliquota non superiore al 16%, la soppressione della cosiddetta iposta sulle licenze fiscali (che si paga indipendentemente da entrate e profitti) e la riduzione dei contributi obbligatori ai fondi sociali.

Gli autotrasportatori pretendono che le loro richieste siano esaudite entro il primo giugno di quest’anno, altrimenti minacciano di bloccare completamente alcune aree del Paese, in particolare la capitale Bratislava, e le città di Dunajská Streda (nella regione di Trnava) e Žilina. Già in passato l’associazione ha organizzato blocchi stradali per ottenere una riduzione delle accise sul gasolio e il dimezzamento delle multe relative ai pedaggi stradali non pagati.

(Fonte RSI)

__
Foto faungg cc-by-nd 2.0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.