Una volta venduti all’asta, che fare con i rifugiati siriani?

rifug_immi_(metropolico.com) asilo

Analisi di Baher Kamal (Human Wrongs Watch) – Qualche mese fa, una singolare “asta umanitaria” ha avuto luogo negli uffici della Commissione europea a Bruxelles, dopo aver visto l’immagine del corpo di un bimbo siriano di tre anni che il mare aveva gettato sulla costa turca. L’“Asta” doveva decidere il numero di profughi siriani da aggiudicare a ciascun paese dell’Unione europea (UE). La Germania vinse il lotto più grande.

Ma prima di prendere una decisione definitiva, alcuni dei paesi europei meno abbienti si affrettarono a mostrasi reticenti. “Stiamo cercando di superare la crisi; abbiamo una percentuale molto elevata di disoccupati; un enorme deficit…”, cercavano di spiegare le autorità spagnole, per esempio, con formule diplomatiche.

La decisione della UE ha poi scatenato un’ondata di polemiche politiche. […]

Prosegui la lettura su italiani.net

__
Foto Metropolico.com cc-by-sa 2.0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.