A Roma l’arte di transavanguardia ceca

souckovaNell’ambito del progetto europeo Contain[era] la giovane artista ceca Adéla Součková presenta la sua prima mostra personale in Italia, “Underskin Esperiences”. L’esposizione si svolge presso la galleria Label 201 di Roma (via Portuense, 201) dal 4 dicembre 2015 al 29 gennaio 2016. La giovane artista ceca si esprime attraverso vari medium, dal video alla performance, focalizzandosi in particolare su pittura e disegno. La sua pratica artistica sembrerebbe riconducibile, più che alla tendenza del post-internet, a una nuova forma di neo-espressionismo tecnologico in cui ispirazioni visive legate a tradizioni antiche, analogiche, si fondono e si sovrappongono a quelle digitali. Nei suoi disegni, realizzati direttamente sulle pareti degli spazi espositivi o su tessuti leggeri dai colori neutri, si ritrovano mani che giocano con smartphones e tablets o immagini provenienti dal desktop del suo computer, disegnate con tratti ricercatamente primitivi e grossolani, a cui si affiancano elementi naturali come foglie, rami, cervi o pesci. L’artista mutua i movimenti che la nostra mano sviluppa su iphone e tablet su altri corpi/oggetti, ragionando sulla tattilità digitale. Mentre nei carboncini le cancellature aleggiano visibili lasciando spesso tracce nebulose che amplificano il senso di incertezza dei tratti e allo stesso tempo rivelano, attraverso l’imprecisione e il ripensamento, l’intervento fisico dell’artista, negli acquarelli a prevalere è la tendenza a non padroneggiare l’uso del colore che tende a oltrepassare le linee di contorno, precedentemente tracciate, per espandersi sul foglio come una macchia.

Per saperne di più vedere a questa pagina.

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.