Ucraina, dall’UE via libera ad altri 1,8 miliardi di assistenza

Il Consiglio europeo ha approvato un nuovo esborso per aiutare Kiev a riprendersi economicamente. Nel 2014 già versati 1,36 miliardi

eu_(Nicolas-Raymond_7378007002@flickr_CC-BY)

Ancora un miliardo e ottocento milioni di euro dall’Unione europea per aiutare l’Ucraina a riprendersi economicamente dalla pesante recessione e dai danni causati dal conflitto nelle regioni dell’Est. Il nuovo finanziamento, proposto a gennaio dalla Commissione, è stato approvato anche dal Consiglio europeo dopo avere ricevuto la scorsa settimana il via libera del Parlamento. Il nuovo esborso dovrebbe avvenire in due tranche: una da 1 miliardo e 200 milioni a fine 2015, e l’altra, di 600 milioni nel 2016.

L’intenzione è quella di “assistere l’Ucraina economicamente e finanziariamente nelle difficili sfide che il Paese sta affrontando, come bilancia dei pagamenti e situazione fiscale deboli”. Il finanziamento vuole essere anche un contributo per sostenere il “nuovo governo orientato a fare riforme” e sarà per questo legato alla realizzazione di alcuni obiettivi.

La Commissione ha anche deciso il versamento, entro la fine di aprile, della tranche finale di 250 milioni di euro del primo programma di assistenza finanziaria in sostegno dell’Ucraina. Quello appena approvato è infatti il terzo programma di assistenza macrofinanziaria dell’Ue per l’Ucraina a partire dal 2010. Solo nel corso del 2014, la Commissione ha sborsato 1 miliardo e 360 milioni.

(Lena Pavese, via EuNews.it)

Foto Nicolas Raymond CC-BY-NC

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.