RS – Rassegna stampa di oggi, martedì 7 aprile 2015 (video)

Prime pagine di oggi, martedì 7 aprile 2015

rassegna rsrs

Tornano i quotidiani in edicola dopo la pausa di Pasqua e si concentrano inevitabilmente sul Def 2015 che, dopo le prime indiscrezioni, inizierà oggi il suo percorso in consiglio dei Ministri, con un doppio appuntamenti che si concluderà venerdì. Si parla molto anche del sesto anniversario del terremoto all’Aquila, con i nuovi annunci di Renzi che si scontrano con la realtà dei fatti, che mostra come ben poco sia stato compiuto di quanto necessario per riportare, prima o poi, la situazione alla normalità. Sul fronte internazionale è lo Stato Islamico e gli altri gruppi terroristici di matrice islamista, ancora una volta, a tenere banco.

Il Corriere della Sera apre proprio sulla politica estera, con un’intervista al ministro Gentiloni a tema terrorismi: “Fermiamoli, anche con le armi”, è il titolo che riprende una dichiarazione del titolare degli Esteri. L’Avvenire riprende invece le parole del Papa sempre sullo stesso tema, chiedendo che “Il mondo non sia inerte”. Il Pontefice ha parlato dei crimini compiuti contro i cristiani, martiri oggi più di quanto non fossero all’alba del cristianesimo.

Il grande tema di giornata è però, come detto, il Documento di economia e finanza. La Stampaapre con “Ecco i tagli di Renzi per scongiurare l’aumento delle tasse”, il Messaggero si concentra sui “Tagli per gli enti locali” che potrebbe essere inseriti, ancora una volta, in questa prima bozza di manovra. Il Fatto Quotidiano, invece, dedica la sua prima pagina al terremoto dell’Aquila: “Renzi promette i miliardi, ma nel 2015 non è arrivato un euro”.

Rassegna stampa da Tiscali.it

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.