NBS: banche slovacche stabili, unico rischio la mano larga sul mercato creditizio

banca

Il settore bancario in Slovacchia è tra i più stabili nella Zona Euro, malgrado l’allentamento dei criteri di prestito nel mercato del credito retail possa portare qualche rischio potenziale. Questo il giudizio dei rappresentanti della Banca Centrale Slovacca (NBS) nel corso della presentazione dell’aggiornamento del Rapporto di Stabilità Finanziaria del Paese.

NBS dice che il settore finanziario slovacco ha beneficiato nei primi otto mesi dell’anno degli sviluppi favorevoli nell’economia nazionale, la cui crescita non è dovuta soltanto al buon andamento del commercio con l’estero come in passato, ma anche dal consumo e dagli investimenti nazionali. La banca vede un chiaro segnale di rinvigorimento nella produzione industriale e sul mercato del lavoro con una crescita dei salari reali in tutti i segmenti. La cosa è stata possibili, secondo NBS, anche grazie a una situazione relativamente propizia sui mercati finanziari mondiali.

Rischi si intravedono, tuttavia, nell’allentamento parziale dei criteri di prestito a seguito della maggiore concorrenza sul mercato, con le banche che concedono prestiti a volte senza verificare completamente la solvibilità dei propri clienti.

Nel panorama più ampio dell’Eurozona, secondo la Banca Centrale vi sono rischi di un potenziale rallentamento della crescita che interessano partner cruciali della Slovacchia come la Germania.

(La Redazione, Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.