BCE, le banche slovacche passano gli stress test senza problemi

eurozona (foto europe.eu)

Tre delle più grandi banche in Slovacchia – Slovenská spořitelna, VUB Banka e Tatra Banka – hanno superato le prove di stress gestite dalla Banca centrale europea (BCE), con una valutazione positiva della qualità del loro patrimonio e degli stress test. Ciò significa che i tre istituti non hanno bisogno di aumentare la loro capitalizzazione, una conclusione che vale anche per le loro società madri.

La BCE ha esaminato in dettaglio nei giorni scorsi 130 banche in Eurozona, prestando particolare attenzione a due elementi – una revisione degli asset e della loro adeguatezza alle attività delle banche, inclusa la valutazione delle garanzie collaterali, e un test di stress sui bilanci degli istituti riguardo a possibili futuri scenari di crisi. Il Ministro delle Finanze slovacco Peter Kazimir ha commentato questo risultato dicendo che le banche slovacche «sono in buona salute, e hanno dei ‘comodi cuscini’ creati in previsione di un possibile shock economico».

Dello stesso avviso il governatore della Banca Centrale della Slovacchia, Jozef Makuch, secondo il quale «I risultati della complessa valutazione della BCE dimostrano che le banche slovacche sono stabili, affidabili e operano in buona salute», con indici migliori di altre grandi banche europee in molti settori.

Sono state 26 le banche dell’Eurozona a non passare gli stress test della BCE. Tra di esse nove banche italiane sono risultate sottocapitalizzate, ma solo due (Mps e Carige) sono state bocciate.

(La Redazione)

foto europe.eu

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.