Fico: da gennaio tagli alle bollette domestiche. Il gas basterà, ma a rischio la produzione

fico_(foto-vlada.gov.sk)

Il Primo ministro Robert Fico ha dichiarato, parlando domenica al programma ‘V politike’ sul canale televisivo TA3, che dal primo gennaio 2016 c’è il progetto di restituire denaro alle famiglie per mezzo di tagli alle bollette del gas in base al consumo, misura da applicarsi a chi utilizza il gas per il riscaldamento dell’abitazione. Il governo è poi in attesa di una dichiarazione dell’Autorità di regolamentazione delle industrie di rete (URSO) riguardo a potenziali riduzioni dei prezzi del gas.

Fico nella trasmissione ha negato che il volume di gas fornito alla Slovacchia attraverso l’Ucraina è la metà del volume standard, ma ha in ogni caso assicurato che il Paese ha riserve sufficienti e comunque ha la possibilità di rifornirsi dai paesi vicini attraverso il flusso inverso. Insomma, secondo Fico non c’è bisogno di preoccuparsi per i tagli di gas dalla Russia. L’unico dubbio sulla sostenibilità della situazione rimane, tuttavia, nel caso di eventuale stop totale delle forniture da Gazprom dal mese di gennaio. Se dovesse accadere, Fico ha detto che il Paese dovrebbe farcela per rifornire famiglie, ospedali e scuole, ma una prolungata scarsità di gas porterebbe «qualche effetto negativo sulla crescita economica». Detto in altri termini, le industrie slovacche potrebbero subire delle riduzioni nelle forniture e risentirne con le necessità energetiche destinate alla produzione.

(Red)

Foto vlada.gov.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.