Aggressione neonazi al Mariatchi, multa di 400 euro a militare per due calci in testa a un giovane

estremis_nitra-(da-video-sme.sk)

Tomáš S., militare di professione, è stato condannato a pagare una ammenda di 400 euro per aver partecipato all’attacco, insieme a un gruppo di estremisti neonazisti, al Bar Mariatchi nel centro di Nitra nell’ottobre 2013. La multa gli è stata comminata per aver dato due calci in testa a un cliente del locale mentre si trovava a terra impossibilitato a proteggersi. Il soldato dovrà anche pagare un risarcimento all’assicuratore sanitario pubblico Všzp (Všeobecná zdravotná poisťovňa) per i costi del trattamento sanitario della vittima, calcolati in 12 euro e 60 centesimi. L’avvocato dell’accusato ha detto che il suo cliente si è detto sinceramente dispiaciuto per la sua azione.

Con questa mite condanna Tomáš S., che si era ritirato dall’aggressione mentre i suoi compagni continuavano a picchiare in modo ancora più grave i malcapitati avventori del bar, è stato separato dal procuratore della Corte di Nitra dal gruppo principale delle persone accusate, che rischiano invece fino a 12 anni di carcere per i gravi danni fisici arrecati.

Il fatto era stato portato alla luce dal quotidiano Sme, che tre mesi dopo pubblicò la registrazione di una telecamera stradale posta proprio di fronte all’ingresso del locale e aveva così aperto un capitolo, quello dei gruppi neonazisti in Slovacchia, il cui aumento di presenza e aggressività era evidentemente sfuggito alle forze dell’ordine, accusate di non fare nulla. Questo caso, infatti, pare che fosse soltanto la punta dell’iceberg, mentre molti altri fatti simili sono rimasti nell’ombra.

Il filmato mostra un gruppo di giovani accorrere in massa e poi aggredire a calci e pugni i clienti del bar Mariatchi, luogo popolare di ritrovo degli studenti di Nitra. Nelle immagini si vedono gli assalitori dare ripetuti calci alla testa a una delle vittime.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Sempre lo stesso locale fu di nuovo teatro di una azione punitiva, alla vigilia di Capodanno del 2013, dei soci del vicino club Walhalla, ufficialmente un circolo privato per il gioco delle carte. In questa occasione il proprietario del Mariatchi fu al centro della colluttazione, e finì con una gamba rotta.

(Fonte Sme)

Foto: da video sme.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.