Sì dall’agenzia europea: via a smartphone e tablet connessi durante i voli

tablet-internet_(mattbuchanan-4309967555)

È giunto il sì definitivo da parte dell’agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) per l’utilizzazione di smartphone e tablet nei cieli del mondo. Gli apparecchi elettronici non risultano dannosi per la sicurezza, per cui a breve potremo assistere all’invasione di cellulari connessi, anche tra le nuvole. «Con le nuove regole, in vigore da oggi, non ci sarà più l’obbligo di inserire la ‘modalità flight’» spiegano dall’Easa. Affinché però questo processo sia fattibile e si concretizzi, bisognerà attendere che le compagnie aeree si attrezzino e dispongano loro stesse di servizi Wi-fi. Questo potrebbe causare così delle differenziazioni di utilizzo dei dispositivi, in base al volo di linea su cui si decide di viaggiare.«Potrebbero esserci differenze tra compagnie aeree riguardo all’uso di apparecchi elettronici», sottolineano nel comunicato dell’Easa.

Un primo passo avanti si era però già compiuto nel novembre scorso, quando si era data la possibilità ai viaggiatori di poter utilizzare dispositivi elettronici in ‘modalità flight’ durante la fase di rullaggio, decollo e atterraggio. Per gli amanti della tecnologia questa è sicuramente un’ottima notizia. Non dovranno più separarsi da click e touch fino all’atterraggio, ma potranno continuare a navigare anche tra le nuvole. Sicuramente tra qualche mese, viaggiare in aereo vorrà dire non vedere più vecchi libri spolverati, riviste o giornali, ma teste chine su App e siti.

L’ultimo luogo inviolato dalla connessione internet è stato così sconfitto dalla tecnologia imperante.

(Gloria Maria Rossi, via it.Opinionspost.com)

Foto matt buchanan@Flickr

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.