Presidenti: Gasparovic respinge richiesta di Kiska per incontro

Dopo aver fatto attendere il Presidente eletto Andrej Kiska per un mese, il capo dello Stato uscente Ivan Gasparovic ha respinto la sua richiesta di un incontro tra i due per discutere dei dettagli del passaggio di consegne previsto per il 15 giugno prossimo, in modo da garantire una transizione senza scosse “nelle aree di interesse nazionale della Repubblica Slovacca e dei suoi cittadini”.

L’Ufficio della Presidenza ha rifiutato di rendere pubblica la lettera inviata a Kiska la settimana scorsa, mentre quest’ultimo ha diffuso sia la sua richiesta che la risposta ottenuta. In questa fase, Gasparovic ha scritto che non vede “la necessità di giudicare meritoriamente di persona questioni politiche su cui [Kiska] informa continuamente i media”. Così la lettera come riportata da Sme, nella quale tuttavia il Presidente non esclude un incontro informale con il suo successore prima della cerimonia di inaugurazione del mandato di Kiska il 15 giugno per “consultazioni su temi importanti per la Slovacchia e i suoi cittadini”.

Secondo il portavoce della presidenza Marek Trubac, la risposta di Gasparovic indica soltanto la sua riluttanza a parlare di politica. Una simile resistenza il due volte capo della Repubblica l’aveva già mostrata anche nell’incontrare il suo predecessore Rudolf Schuster o Iveta Radicova quando fu eletta Primo ministro nel 2010.

La missiva di Kiska, nella quale il neo eletto chiedeva l’incontro facendo riferimento alla volontà di “umanizzare la politica” da lui espressa nella campagna presidenziale, era stata inviata il 7 aprile.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.