Indice di fiducia in Slovacchia in leggera riduzione dopo mesi di aumento

La media a tre mesi dell’indice del sentimento economico (IES) in Slovacchia ha visto una riduzione nel mese di febbraio 2014, scendendo di 0,1 punti a 96,0 dopo essere salito in maniera frammentaria tra l’agosto 2013 e il gennaio di quest’anno. I dati diffusi dall’Ufficio di Statistica slovacco mostrano che nel complesso l’indice è stato influenzato negativamente dagli sviluppi della fiducia nell’industria, nei servizi e tra i consumatori. Un trend positivo si è invece registrato nelle costruzioni e nel commercio.

Globalmente l’indicatore è salito di 7,4 punti su base annua, ma è in ritardo di 8,5 punti sulla media a lungo termine.

Le stime di un taglio alla produzione, in particolare, hanno fatto scendere la fiducia nell’industria di 5,4 punti sul mese precedente, a meno 3,7 punti in febbraio. Il dato nei servizi è sceso a febbraio di 5,6 punti a 2,7 punti. Scesa la fiducia dei consumatori, che ha ridotto il suo indice di 4,5 punti a meno 18 punti: situazione dovuta al sentimento negativo in tutti i settori in esame – ovvero alle aspettative su disoccupazione, PIL, situazione finanziaria delle famiglie e prospettive di risparmio. Il valore raggiunto ha però superato la media di lungo termine ed era di 14,9 punti superiore allo stesso periodo dell’anno scorso.

L’indicatore di fiducia nel settore delle costruzioni è aumentato di 10 punti rispetto a gennaio raggiungendo meno 26 punti, grazie a valutazioni più favorevoli della domanda attuale e dell’occupazione prevista, oltrepassando la media a lungo termine di 2 punti.

Quanto al commercio, l’indice di fiducia ha registrato un incremento di 3,7 punti su base mensile per chiudere a 8 punti a febbraio 2014.

(Fonte Tasr)

Foto: internet

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.