Istituti finanziari: governo accresce la protezione dei consumatori slovacchi

Secondo una strategia per la tutela dei consumatori approvata dal governo l’8 gennaio, la Banca Centrale Slovacca (NBS) dovrebbe aumentare i suoi poteri nella supervisione dei mercati finanziari e delle istituzioni non bancarie, e i clienti degli istituti finanziari avranno maggiori strumenti con i quali potersi difendere.

La nuova normativa prevederebbe che solo enti autorizzati sotto la supervisione della Banca Centrale potranno fornire prestiti. Saranno creati punti di contatto ove i clienti potranno presentare reclami contro le pratiche degli istituti finanziari. Oggi tali istituzioni finanziarie non bancarie sono sorvegliate dall’Ispettorato del commercio che esamina la conformità dei servizi forniti ai vincoli di legge e agli obblighi stabiliti dalla legge sul credito al consumo.

La maggior parte di queste misure avrà effetto nel 2015, con ulteriori cambiamenti previsti nel 2016 e 2017. Pravda ha scritto che la revisione entrerà in vigore dall’aprile 2014 e costringerà le società non bancarie a fissare tassi di interesse e commissioni massime pari al doppio di quelli delle banche commerciali.

(Fonte Tasr, Pravda)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.