News del 5 Marzo 2010

Politica interna

Fa discutere il contratto di locazione  del Ministero dello Sviluppo Regionale

Secondo il Premier Robert Fico, i giornalisti dovrebbero chiedere chiarimenti sul perchè sia stato sottoscritto un contratto di locazione a clausole così „vessatorie“ direttamente all’allora Ministro Laszlo Gyurovszky –SMK-, relativamente alla locazione dei locali adibiti a sede del Ministero presso il complesso Apollo gestito dalla Reavis Group. La dichiarazione del Premier è stata rilasciata successivamente ad una visita compiuta nello stesso ministero, durante l’attuale „road-show“ di verifica degli obbiettivi raggiunti con gli impegni intrapresi dal Governo all’atto del proprio insediamento nello scorso 2006.  Tenuto conto della decisione assunta dal Premier di far cessare l’attività stessa del Ministero a fare data primo di Luglio di questo anno, fondendolo con il Ministero dell’Agricoltura, e questo per generare soprattutto sensibili risparmi di costi, è ovvio come „turbi“ gli animi di molti la possibilità che il Governo debba, comunque, onorare sino al prossimo 2015 l’impegno alla locazione. Ma di questo si stanno occupando i legali del Premier e del ministero stesso. D’altra parte non è affatto infrequente, soprattutto quando il locatario è la pubblica amministrazione, e di certo non solo in Slovacchia, che il contratto sia „irrevocabile“ e che venga scontato in un istituto di credito, generando cassa, magari per compensare un importo per metro quadrato minore di quanto fatto pagare ad altri locatori privati. Il che, attualmente, non è dato possibile sapere.

(Fonte Tasr, commento Redazione)

Economia

L’economia trainata dalla ripresa della domanda estera nel quarto trimestre 2009

La brillante performance dell’andamento del Pil Slovacco nel quarto trimestre 2009 va fatto risalire molto più alla ripresa della domanda estera che non a quella della domanda interna. Questo ben spiega, secondo gli analisti, il perchè il Pil che, anno-su-anno, era sceso del 4,9 percento al termine del terzo trimestre 2009 ha chiuso l’anno contenendo la diminuzione in un meno 2.6 percento nel quarto trimestre. Pur avendo il quarto trimestre registrato una crescita, rispetto al trimestre precedente, del 2 percento, la domanda interna è rimasta „stagnante“, essenzialmente limitata dal cattivo andamento del mercato del lavoro. Mentre è molto migliorato il saldo della bilancia commerciale. Buono l’incremento delle spese generato dal settore pubblico, mentre gli investimenti sono la forza ancora frenante l’economia nel proprio complesso. La discesa dei consumi del settore famiglie è passato  dallo 0,3 percento nel terzo trimestre 2009 ad un meno 2 percento nell’ultimo trimestre. Complice la diminuzione degli acquisti di beni al dettaglio ed il termine degli incentivi statali-come, ad esempio, quello per l’acquisto di autovetture-. In particolare, come abbiamo più volte sottolineato, rimane alto il tasso di disoccupazione, ritornato al 13,9 percento-equivalente ad un meno 5,5 percento rispetto all’anno precedente-. La più lenta ripresa del mercato del lavoro va comunque letta in maniera più approfondita, in quanto, come abbiamo evidenziato nel passato, ha colpito molto maggiormente addetti con minore tasso di istruzione e minori capacità; categorie quali quelle dei Rom; aree più storicamente depresse. Per non parlare dei giovani, i quali, in momenti di minor accelerazione dell’economia, spesso registrano maggiormente la loro „intenzione“ di avere un reddito collaterale allo studio, e quindi creano un aumento nel numero di coloro che sono alla ricerca di un lavoro; mentre quando l’economia „tira“ approfittano maggiormente di lavori part-time che non vengono ufficialmente dichiarati e quindi sfuggono alle stime ufficiali. Lo stesso comportamento „vizioso“ nel gergo economico si applica molto bene ai lavoratori marginali, agli stagionali ed alle donne che pur avendo bambini e provvedendo a loro, magari preoccupate della possibilità che il loro coniuge perda il posto ugualmente decidono di iscriversi nelle liste di disoccupazione. Le osservazioni sopra indicate non vogliono assolutamente sottacere la gravità della variabile disoccupazione, ma solo indicare con quanta attenzione debbano essere interpretati e trattati i dati macroeconomici, soprattutto se l’osservazione rimane a livello di indice consolidato. Per il corrente primo trimestre 2010, gli analisti per la maggior parte si attendono ancora una stagnazione nella ripresa della variabile lavoro, nel comparto delle nuove costruzioni, e nella domanda per beni al dettaglio. Ma permane ottimismo sulla ripresa della domanda estera, soprattutto tenuto conto che i Paesi più importanti quali partner commerciali della Slovacchia –Germania in testa- hanno attuato politiche economiche di „espansione“ a scapito della rigida applicazione dei criteri di rientro dai parametri di Maastricht. Attualmente, la forchetta prevista per l’andamento del Pil 2010 si pone tra un minimo del 2,6 percento ed un massimo del 3,1 percento. Dati, peraltro, che pongono la Slovacchia nuovamente in testa ai Paesi di Eurolandia come capacità di ripresa, sottolineandone la bontà del proprio tessuto industriale e produttivo ed anche, va riconosciuto, la capacità del governo di reagire alla crisi con interventi mirati e di indubbia utilità.

(Fonte Tasr, commento Redazione)

La disoccupazione, ancora, non diminuisce

Con il dato del 13,9 percento fatto registrare nell’ultimo trimestre 2009, il tasso di disoccupazione è tornato ai livelli del 2006, come evidenziato ieri dall’Ufficio Centrale di Statistica.  Nell’intero 2009 l’indice ha fatto segnare un poco entusiasmante 12.1 percento, con 324,200 Slovacchi nelle liste di disoccupazione.  Di questi, da notare come 100,000 circa siano stati licenziati nel corso dell’anno, mentre oltre 66,000 sono coloro che hanno dichiarato la loro volontà di trovare prima occupazione, iscrivendosi alle liste. Il terzo gruppo, significativamente, è di 25,600 adetti al commercio al dettaglio ed all’ingrosso che hanno perso il loro posto di lavoro. Anche se, da stime e dati in nostro possesso, questo ultimo dato apparirebbe „gonfiato“ da molti rapporti di lavoro che sono „semplicemente“ sfuggiti all’imposizione fiscale e previdenziale.

(Ufficio Centrale di Statistica, Redazione)

Imprese

La Travel Service vuole entrare nel mercato aereo Slovacco

Approfittando del „vuoto“ lasciato dalla momentanea impossibilità a volare di Air Slovakia, ecco altri players provare ad entrare nell’interessante mercato Slovacco. Ieri l’annuncio della compagnia aerea Ceca specializzata in charter Travel Service che vuole trasportare, come obbiettivo, 300.000 passeggeri nel periodo estivo, diventando in questo modo il più importante operatore per questo segmento di mercato. La Travel Service destinerebbe a questo proposito 4 aeromobili di stanza in Slovacchia, incrementando il proprio organico, soprattutto di piloti. Il piano di ingresso è stato evidenziato dalla stessa portavoce della compagnia aerea Vladka Dufkova.

(Fonte Tasr)

Raddoppieranno le vendite di cellulari con touch-screen

Entro tre anni il cinquantotto percento dei cellulari venduti in tutto il mondo, ed oltre l’ottanta percento di quelli venduti in Nord America ed Europa avranno lo schermo „touch screen“. Solo per il 2010 si attende, in pratica, un raddoppio delle vendite, che dovrebbero toccare quota 362,7 milioni di apparecchi a livello globale. La stima è stata pubblicata dalla società Usa Gartner Inc, specializzata in consulenza informatica.

(Fonte AP, da internet)

Istituzioni

Non passa la proposta di „arrotondamento“ ai 5 centesimi

Non ha ricevuto l’approvazione dell’Aula la proposta presentata ieri da Jozef Duracka dello Sns per arrotondare ai cinque centesimi i corrispettivi sugli acquisti di beni e servizi, rendendo di fatto inutile l’utilizzo delle monetine da 1 e 2 centesimi di Euro. La proposta non aveva l’obbiettivo di ritirare i due tagli dal mercato in quanto solo la Banca Centrale Europea  ha questa facoltà, ma „indirettamente“ di eliminarli dalla circolazione, in quanto pur mantenendo il loro corso legale avrebbero perso de-facto la necessità del loro utilizzo. La Slovacchia ha, lo scorso 2003, già effettuato un intervento similare, in occasione della „rimozione“ dalla circolazione delle monetine da 10 e da 20 Ellari –rispettivamente un decimo ed un quinto della vecchia corona-.

(Fonte Tasr)

L’istruzione uno dei maggiori problemi Comunitari

Maros Sefcovic, Eurocommissario con delega per le relazioni inter-istituzionali, ha dichiarato ieri che la qualità dell’istruzione è uno dei problemi chiave a livello di Unione Europea e dovrebbe generare un’attenta opera di intervento a livello istituzionale. In particolare, ben poche università Europee figurano nella lista dei 100  più prestigiosi atenei al mondo e, in Europa, solo 31 giovani su 100 sono laureati contro i 40 negli Stati Uniti ed i 50 in Giappone. Ancora più grave, uno studente su sette in Europa non termina la propria istruzione secondaria, il che equivale ad un 15 percento della popolazione Europea. La Slovacchia, peraltro, secondo Sefcovic ha minori problemi „classificandosi“ nella parte alta della fascia Europea. Ma, in Slovacchia come in tutto il resto d’Europa, l’avvento e la diffusione dei computers e dei giochi elettronici hanno favorito il fatto che tra gli adolescenti si incontrino sempre maggiori difficoltà di una corretta interpretazione di un testo scritto. „ L’Europa quindi, secondo Sefcovic, deve necessariamente reagire rimodulando il proprio sistema educativo alle innovazioni tecnologiche“.

(Fonte Tasr)

Cronaca interna

Incendiata un’autovettura della Bsk. Fanno discutere i giudizi del Governatore Freso

Un’autovettura di servizio della Bsk, Aurorità Regionale di Bratislava, utilizzata dal direttore del settore Bystrik Zak, è stata incendiata ieri mattina. La notizia è stata data dal Presidente della Regione di Bratislava Pavol Freso (Sdku-Ds). E‘ la terza autovettura dell’autorità Regionale oggetto di un simile atto, secondo lo stesso Freso. Secondo Lucia Zitnanska, vice responsabile del partito, quanto accaduto fa parte di una serie di attacchi a membri dello Sdku-Ds. Per Freso, che appoggia le dichiarazioni della Zitnanska, la Slovacchia „ non è nè la Colombia nè la Sicilia dove accadono intimidazioni di questo tipo“. Sicuramente ci dissociamo dal giudizio del Governatore, che offende i tanti Siciliani onesti che si oppongono alla piaga della mafia. Utilizzando, in un contesto istituzionale, un linguaggio non consono alla carica rivestita.

(Fonte Tasr)

Cronaca politica

Anche lo Smer-Sd si affida alla consulenza della Penn

Hanno fortemente contribuito ai successi elettorali di leaders come Bill Clinton, Silvio Berlusconi, Tony Blair. Si tratta degli advisors politici e di immagine della nota agenzia specializzata usa Penn, Schoen & Berland, di cui anche lo Smer-Sd del Premier Robert Fico è diventato cliente. I servizi dell’agenzia vanno dai sondaggi elettorali alla definizione delle migliori strategie, alla comunicazione. Una conferma in questo senso è venuta dalla stessa Penn che ha dichiarato di avere partecipato all’elaborazione della strategia elettorale del partito per le prossime elezioni. Anche il Csdd, Partito Social Democratico Ceco del leader Jiri Paroubek  ne è cliente, anzi parrebbe che sia stato questi a suggerire allo Smer-Sd di chiedere i servizi della Penn.

(Fonte Tasr)

Cultura

Il Festival Internazionale del Cinema di Bratislava promuove nuovi talenti

Mathieu Darrel, Direttore Artistico del Festival, ha dichiarato sull’interessante portale cineuropa.org che il Festival Internazionale di Bratislava in programma a Marzo si arricchirà di nuove collaborazioni tra cui quella con il Laboratorio del Cinema di Torino, per promuovere portandoli a conoscenza del grande pubblico, nuovi registi e giovani interesanti promesse del cinema. Tra gli 11  film in rassegna dal 19 al 22 Marzo prossimi a Bratislava figurano le opere del regista Bosniaco Aidy Begic, della Malese Tata-Liew Seng; del Romeno Bogdan, dello Svizzero Tobias Nollet, e dello Sloveno Martin Turk. I film saranno poi presentati anche nel Festival del cinema di Torino, in rassegna a Novembre.

(La Redazione)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.