Livia Klausova accreditata come Ambasciatore della Repubblica Ceca in Slovacchia

Ha fatto il suo ingresso l’altro ieri al Palazzo Presidenziale a Bratislava la moglie dell’ex Presidente ceco Vaclav Klaus, Livia, che è nativa di Bratislava, per presentare le sue credenziali come nuovo ambasciatore ceco in Slovacchia. Nel suo incontro con Ivan Gasparovic, entrambi hanno encomiato l’alto livello delle relazioni bilaterali tra Slovacchia e Repubblica Ceca e concordato sul fatto che questi rapporti eccezionali potrebbero essere sfruttati anche sui mercati esteri, secondo l’agenzia Tasr.

A vent’anni dalla dissoluzione della Cecoslovacchia, Gasparovic ha detto di essere estremamente lieto che non solo esiste tra i due paesi una eccellente cooperazione politica ed economica, ma «siamo riusciti a mantenere la vicinanza culturale e umana tra le nostre nazioni». Tra le cose da fare, secondo i due funzionari, vi è il rafforzamento della cooperazione su progetti relativi ai trasporti e alle infrastrutture energetiche, oltre che nel settore della difesa.

Livia Klausova, nominata in luglio dal governo ceco (su pressioni del neo Presidente Zeman) dopo essere stata First Lady a Praga per dieci anni, aveva già presentato le copie delle credenziali al Ministro degli Affari esteri ed Europei Miroslav Lajcak il 13 dicembre. Orfana di padre da ragazzina, ha compiuto da poco 70 anni, è titolare di una laurea dell’Università di Economia di Praga conseguita a 23 anni, e ha sposato Vaclav Klaus nel 1968 con il quale ha due figli. Il marito prevede di non trasferirsi a Bratislava, ma di rimanere a Praga dove dirige l’istituto a lui dedicato, un think tank che si occupa di economia e politica.

Non pochi commentatori considerano la sua nomina una ricompensa per il sostegno suo e del marito (ma anche del resto della famiglia) a Milos Zeman nelle elezioni presidenziali ceche del dicembre 2012. La nomina ad ambasciatore, fatta dal capo del governo Jiri Rusnok, fu origine di un contrasto tra la linea del Presidente Zeman e l’allora Ministro degli Esteri Karol Schwarzemberg (suo concorrente alle presidenziali), che non la riteneva adatta alla carica e, fra le altre cose, non di carriera diplomatica. La Klausova, secondo il sito ceskenoviny.cz, era rispettata in Repubblica Ceca anche da molti che non sopportavano il marito presidente. Ma si rese protagonista di un ‘incidente’ durante la campagna elettorale per il ballottaggio quando in televisione attaccò la moglie di Schwarzenberg per non parlare ceco. Con ben poco tatto e una certa violenza verbale criticò l’eventualità che la successiva First Lady avrebbe potuto esprimersi soltanto in tedesco, senza spiccicare una parola in ceco (la signora Schwarzenberg è austriaca e vive a Vienna, mentre il marito faceva la spola con Praga).

(Red)

Foto: www.prezident.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.