News del 19 Marzo 2010

Istituzioni

Non è stata accettata la vendita del Palazzo del Cinema Comunale di Nitra

Il Palazzo del Cinema, una costruzione a due piani del 1924 in Viale Radlinského, adiacente alla zona pedonale del centro di Nitra non verrà venduto. L’opera, realizzata da uno dei maestri dell’architettura Israeliana, Shragu Weil, sembrava potesse essere ceduta per Euro 300.000, ma il corrispettivo è stato giudicato non congruo, e quindi la vendita bloccata. Rimane da vedere adesso se il Palazzo rimarrà inutilizzato o a quale scopo adibito.

(La Redazione)

Bratislava al Mipim di Cannes. Forti polemiche

Sembra avere ingenerato forti polemiche, secondo l’agenzia di stampa Sita, la presenza della Città di Bratislava e del proprio sindaco Andrej Ďurkovský all’importante Fiera mercato internazionale Mipim, in svolgimento dal 16 al 19 Marzo a Cannes –Francia-. Il Mipim è un appuntamento internazionale molto importante e seguito avente ad oggetto selezionate opportunità di investimento nel  mercato immobiliare mondiale. Le critiche sono pervenute in quanto la città –presente con uno stand di 170 metri quadrati- i cui costi sono stati finanziati dal bilancio pubblico promuove, tra gli altri, iniziative sul proprio territorio di gruppi privati come quella di River Park, fortemente contrastata dagli ecologisti che hanno sempre cercato di impedire la realizzazione di un’imponente volumetria sulle rive del Danubio. La città di Bratislava è, per il sesto anno, presente alla manifestazione. Qualche anno fa sembra, secondo quanto riportato dalla stessa Sita, che il sindaco abbia utilizzato un jet della J&T, società realizzatrice di River Park.

(Fonte Sita)

Roadshow di Sario a Taipei

Importante Roadshow a Taipei nell’ultima settimana di Maggio 2010, avente a tema le importanti opportunità di investimenti diretti offerte dalla Slovacchia alle imprese di Taipei, generatesi anche dall’ingresso in Slovacchia del gigante dell’elettronica AU Optronics. La delocalizzazione industriale di AU crea infatti le migliori prospettive per generare un sensibile flusso di fornitori dello stesso nel Paese, ed è per questo che la Sario, agenzia di Investimento e di promozione del Commercio Internazionale del Ministero dell’Economia, in cooperazione con la Moea –Ministero del Commercio Estero di Taipei-, l’ufficio di rappresentanza della Repubblica Slovacca a Taipei; la rappresentanza commerciale della Repubblica di Taipei in Bratislava; l’Associazione dei Produttori Elettrici ed Elettronici di Taipei Teema; la Zep – Associazione delle società elettrotecniche Slovacche e la Camera di Commercio e dell’Industria di Taipei vuole realizzare una presentazione della Slovacchia nella repubblica insulare, dei propri parchi industriali, degli incentivi agli investimenti, delle opportunità di creare nuovi insediamenti produttivi. Per raggiungere questi obiettivi la Sario offre la possibilità alle imprese interessate di proporsi come “General Partner” e “Partner” del Roadshow, pagando una sponsorizzazione indicata, risapettivamente, in Euro 5.000 ed in Euro 2.000. Il Roadshow prevede tre conferenze nelle tre città di Taipei, Kaoshiung e Taichung, dove sono situati i tre più importanti business centres del Paese. Si attende una partecipazione di circa 60 imprese e potenziali investitori in ciascuna delle tre località. Il “General Partner” avrà anche la possibilità di essere “speaker” per una presentazione della propria azienda. Per ogni ulteriore informazione le società interessate possono fare direttamente capo alla Sario, e più precisamente al Project Manager Ing. Rastislav Tupý, Tel.:+421 2 58 260 230.

(Fonte Sario)

Imprese

Rail Cargo Slovakia chiude il bilancio 2009 in perdita

Chiude con 34 milioni di perdita il bilancio 2009 di Rail Cargo Slovakia as, contro un utile di 58.8 milioni fatto registarre nel precedente 2008. La perdita è stata principalmente dovuta ad un calo del fatturato del 29,3 percento. A fronte di questo dato, peraltro, la società aveva operato un taglio del personale pari al solo 6 percento della forza lavoro. La società, nata nello scorso 2005 dallo smembramento della società ferroviaria in due differenti società ha ereditato tutta l’attività di trasporto merci.

(La Redazione da una notizia Sita)

La Iveco tra gli sponsor di Miss Slovakia 2010

Figura anche la Iveco tra gli sponsor del concorso di bellezza Miss Slovakia 2010. La casa produttrice di trattori ed altri veicoli industrilai ha fornito automezzi per la logistica delle aspiranti al trono con 15 Daily minubus per festeggiare la quindicesima edizione del concorso. Tra gli altri general partner dell’iniziativa Monastic –produttore di acque minerali, L’Oréal Paris, AquaCity Poprad. L’Iveco Daily 3.0 HTP scelto è un 24 posti di gran comfort, che offre la possibilità di combinare tratte lunghe ma anche brevi spostamenti in città.

(La Redazione)

La Volkswagen Slovakia premiata per il miglior progetto di HR

E’ stato attribuito un altro importante riconoscimento alla Volkswagen Slovakia, per il migliore progetto teso al mantenimento dell’occupazione. L’Oscar 2009  per il progetto di Hr –risorse umane- ha avuto luogo Mercoledi scorso a Bratislava, in occasione del congresso tra Cechia e Slovacchia sui futuri trend nel settore del personnel management. Secondo George Kiripolský, Responsabile del Personale per la casa automobilistica nel futuro prossimo ci sarà un incremento del livello occupazionale, per il successo delle nuove produzioni delle “small family cars”. Il Premio è stato ricevuto dal Ministro del Lavoro e dell’occupazione della Repubblica Slovacca, Signora Tomanova. “La ricetta” utilizzata dalla Volkswagen per fronteggiare il periodo di crisi senza operare tagli al personale è stata la combinazione dell’utilizzo di flessibilità, riqualificazione professionale mirata in base alle esigenze di riposizionamento sul mercato della produzione e relativa riallocazione interna del personale a diverse mansioni.

(Fonte Volkswagen Slovakia)

UniCredit presenta un nuovo generatore di codici per l’internet banking

E’ stato presentato agli utenti business e retail il nuovo token di UniCredit, poco più spesso di una carta di credito, leggero e comodo anche nel normale portafogli o portadocumenti, per l’utilizzo delle funzioni offerte dalla banca ai clienti che utilizzano l’internet banking. Il token sostituirà progressivamente la “grid card” con un meccanismo “random” di creazione di codici a tempo con validità limitata, per impedire utilizzi illeciti dei propri fondi. La batteria e quindi la vita del token è fino a cinque anni. Molto gradevole il design, facile ed intuitivo l’utilizzo. Con il semplice ingresso potranno essere autorizzati più ordini di pagamento .

(Fonte UniCredit Bank)

Importanti nuovi ingressi di aziende estere in Slovacchia

Secondo quanto dichiarato dalla Radio Slovacchia Internazionale sono attesi centinaia di nuovi posti di lavoro diretti ed indiretti, derivanti dall’ingresso sul mercato Slovacco di tre nuovi importanti attori della scena produttiva mondiale. La Radio, che ha a sua volta “rimbalzato” notizie provenienti da altri organi di stampa cita il gruppo Belga Bekaert, il produttore Italiano di freni Brembo, ed un’azienda siderurgica di non è stato dato il nome che dovrebbe iniziare la produzione a Tornal’a –Regione di Banska Bystrica- nel prossimo anno. La notizia, senza ulteriori dettagli, avrebbe avuto conferma dall’ufficio stampa del ministero dell’Economia. La Bakaert è già presente in Slovacchia, con due impianti produttivi: a  Hlohovec ed a  Sladkovicovo; nel nuovo stabilimento dovrebbero essere assunti 400 nuovi addetti, con possibilità di raddoppio entro l’anno successivo. Mikulas Cmorik, dirigente presso il municipio di Tornal’a ha invece confermato le trattative in corso con la società siderurgica, interessata ad operare nel locale parco industriale. Ed ha aggiunto che sono in corso altre trattative con un fabbricante di giocattoli e con un produttore di cavi per auto.

(Radio Slovakia International)

La Kia continua a credere nella Slovacchia

Dalla Reuters, agenzia stampa leader a livello internazionale, apprendiamo di un progetto della Kia Motors per un controvalore di 100 milioni di Euro. La notizia, che riporta dichiarazioni della stessa casa automobilistica orientale, precisa che il progetto ha ad oggetto la realizzazione di una nuova linea di produzione di motori in Slovacchia. Attualmente la Kia produce in Slovacchia circa 300.000 autoveicoli all’anno, contando di aumentare nel corrente 2010 la propria produzione di un 40 percento, in funzione del “boom” di richieste a livello mondiale per i propri Suv.

(Fonte Reuters)

Cronaca interna

Il gasdotto tra Bratislava e Schwechat potrebbe cambiare il volto di  Petržalka

In una conferenza stampa dello scorso Mercoledi questa è stata la dichiarazione “clou” rilasciata dal Sindaco di Petržalka, Milan Ftáčnik. Una parte del percorso del gasdotto insisterebbe infatti su territorio con vincolo ambientale ed aree protette. Milan Ftáčnik vuole incontrarsi al più presto con il Sindaco di Bratislava, Andrej Ďurkovský per adottare misure comuni. Gli ecologisti, come abbiamo già riferito, temono fortemente ipotesi di contaminazione della più importante falda acquifera dell’area CEE ed hanno già raccolto 25.000 firme per bloccare il progetto, presentando un percorso alternativo che attraverserebbe i piccoli Carpazi.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.