SDKU: fuori tre deputati di rango (Zitnanska, Beblavy, Vasaryova) in contrasto con la linea del partito

Tre membri di rilievo e deputati di lunga data dell’Unione slovacca democratica e cristiana (SDKU-DS), Lucia Zitnanska, Miroslav Beblavy e Magda Vasaryova, sono usciti ieri dal partito, principalmente per il malcontento con l’orientamento del partito. La decisione, nell’aria da tempo, è stata resa nota ieri nel corso del presidium del partito. Uno dei motivi scatenanti sarebbe il fatto che il leader SDKU Pavol Freso avrebbe nominato come avvocato del partito Dusan Repak, che ha un passato nella formazione di Vladimir Meciar LS-HZDS e in particolare agì presso la Corte Costituzionale allo scopo di abolire il Tribunale Speciale.

SDKU, ha detto ai media Beblavy (che in Parlamento è a capo della Commissione per i Conflitti di interesse), ha preso definitivamente la strada di HZDS, ma sta gradualmente decadendo per la mancanza di un cambiamento di rotta. Secondo lui, il colloquio con il capo del partito Freso dopo la sua riconferma a governatore di Bratislava è stato l’ultima goccia: si era d’accordo sui problemi, ha detto, ma non sulle soluzioni, riferendosi ad esempio a quanto successo a Banska Bystrica (dove l’elezione di Marian Kotleba a presidente di regione è anche dovuto al rifiuto dell’organizzazione SDKU regionale di sostenere il candidato socialdemocratico al secondo turno).

Con Beblavy se ne va Lucia Zitnanska, capogruppo parlamentare e più volte ministro nei governi di centro-destra, che si candidò inutilmente alla guida del partito quando si concluse il lungo mandato di Mikulas Dzurinda a seguito della disfatta elettorale dello scorso anno. Insieme, i due avevano istituito in primavera la piattaforma “Creiamo la Slovacchia”, senza tuttavia l’intenzione di fondare un nuovo partito. La terza parlamentare, Magda Vasaryova, ex attrice (sorella della ben più celebre Emilia), moglie del noto comico e attore Milan Lasica e in Parlamento dal 2006, si candidò senza successo a sindaco di Bratislava contro Milan Ftacnik nel 2010.

I tre continueranno ad agire in Parlamento come deputati indipendenti. Questa per SDKU è la prima defezione in questo mandato parlamentare, dopo il forte ridimensionamento subito dal partito lo scorso anno quando alle elezioni di marzo venne più che dimezzato sulla scia dello scandalo Gorila. Con l’uscita dei tre, il gruppo parlamentare SDKU si riduce a otto membri, che è il numero minimo di deputati per l’esistenza di un gruppo.

(La Redazione)

Foto nrsr.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.