Lo Stato vuole i privati per la costruzione di alloggi per famiglie giovani e a basso reddito

Il Ministero dei Trasporti e delle Costruzioni slovacco ha in programma di convincere investitori privati a partecipare a un nuovo progetto di edilizia popolare per affittare alloggi a giovani slovacchi e persone a basso reddito, con l’obiettivo di aumentare notevolmente l’offerta di appartamenti a prezzi inferiori al normale livello di mercato da parte di enti non privati.

Al momento, ha scritto il quotidiano Pravda, sono poco più di 8mila gli appartamenti in affitto di proprietà dello Stato, ma l’idea è di aumentarne verticalmente il numero fino a 100mila entro il 2022, un progetto che avvicinerebbe la Slovacchia alla politica attuata dalla vicina Austria. Per arrivarci, l’idea è di aprire partenariati pubblico-privati (PPP), che si possono però gestire in vario modo, dal punto di vista finanziario a quello organizzativo, secondo il ministero.

Se le imprese private verrebbero coinvolte nella costruzione delle nuove abitazioni, il ministero vorrebbe interessare le organizzazioni non-profit per assumersi un ruolo di gestione del sistema una volta che gli alloggi sono disponibili. Il modello di funzionamento del progetto, secondo le informazioni fornite dal ministero, dovrebbe essere redatto nei prossimi mesi.

(Red)

Foto myfuturedotcom/flickr

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.