Min.Finanze propone la donazione della merce contraffatta a scopi umanitari

Il Ministero delle Finanze slovacco ha proposto una modifica radicale alla normativa doganale che permetterebbe dal 2014 la donazione di merci contraffatte sequestrate, anche senza il consenso del titolare del marchio. In questi casi, generalmente i falsi sequestrati dai funzionari della dogana sono distrutti su richiesta e a spese dei proprietari dei diritti, ma a volte le autorità doganali consegnano, con il consenso del titolare del marchio, la merce falsificata a fini umanitari.

I beneficiari di tale donazione sono circoscritti ad alcuni gruppi specifici, come le vittime di catastrofi naturali o simili situazioni di emergenza, le strutture che si occupano di bambini orfani, le reti sanitarie e organizzazioni di assistenza sociale e le ONG, come già prescrive la legge attuale. In ogni caso, i prodotti donati dovranno passare i controlli di sicurezza e le organizzazioni destinatarie dovranno pagare per la rimozione del marchio dalla merce.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.