L’anniversario: il 25 aprile

Si celebra oggi, 25 aprile, l’anniversario della liberazione d’Italia dall’occupazione nazifascista. La liberazione ebbe luogo nel 1945 ad opera dei gruppi della Resistenza Partigiana, movimento di opposizione nato nell’autunno 1943 dall’unione di differenti soggetti (cattolici, comunisti, monarchici, liberali, socialisti, azionisti) confluiti nel CLN, il Comitato di Liberazione Nazionale. La data è stata scelta convenzionalmente perché proprio il 25 aprile furono liberate le città di Torino e Milano, ma entro il 1 maggio anche tutto il resto dell’Italia settentrionale subì il medesimo destino: il 21 aprile Bologna, il 26 Genova e il 28 Venezia. In sostanza la Festa della Liberazione è il simbolo della fine del Ventennio fascista, la fine della dittatura, la fine di cinque anni di guerra.

Di lì a pochi giorni viene catturato e fucilato Benito Mussolini e avviene la resa delle truppe tedesche. Prende quindi il via il percorso che condurrà al referendum del 2 giugno 1946, altra festa nazionale da poco reinserita nel calendario, dove venne a furor di popolo scelta la repubblica al posto della monarchia, con la seguente emanazione della sua Costituzione. Il primo governo istituì provvisoriamente la festa solo per il 1946, fu poi la legge n. 260 del 27 maggio 1949 a stabilirne la cadenza annuale. Da allora ogni anno, il 25 aprile viene commemorato con cerimonie ufficiali a cui partecipano tutte le alte cariche della Repubblica.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.