Il fiume Danubio ha un grande potenziale per le esportazioni della Slovacchia

Il Danubio ha il potenziale per diventare una grande via per le esportazioni, è l’opinione che il Ministero dei Trasporti slovacco ha sostenuto in una due-giorni di colloqui con esperti dell’OCSE sulle possibilità di sviluppo per le città portuali e per i trasporti sui fiumi Danubio e Vah. «L’obiettivo principale del progetto dell’Asse del Danubio è identificare i benefici attuali e futuri e le sfide per le città e le regioni lungo il fiume», ha detto il ministro Jan Pociatek.

Il portavoce del suo dipartimento, Martin Kona, ha informato come questa sia stata la seconda importante seduta di esperti organizzata dal ministero in relazione all’Asse del Danubio, con lo scopo di valutare l’efficienza dei porti di Bratislava, Komarno e Sturovo e le loro influenze sull’ambiente circostante.

Alla riunione hanno partecipato rappresentanti di grandi industrie attive in Slovacchia come Volkswagen, Kia Motors Slovakia, Continental Matador Rubber, la società chimica Duslo, Samsung Electronics Slovakia, la petrolifera Slovnaft, la metallurgica Zeleziarne Podbrezova e le società di logistica Kuehne+Nagel e Gamota Trading.

Insieme ad altri esperti, queste imprese hanno analizzato il potenziale di esportazione, la struttura e le vie di importazione coinvolte nell’iniziativa.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.