Min. Lavoro: lavorano un maschio rom su cinque e una donna rom su dieci

Il tasso di occupazione tra le comunità rom è considerevolmente inferiore a quello della popolazione slovacca. Lo stabilisce un paragrafo di un recente rapporto del Ministero del Lavoro, Affari sociali e Famiglia sulla parità di genere. «Il tasso di occupazione tra gli uomini rom era tre volte inferiore a quella tra gli uomini appartenenti alla maggioranza della popolazione in una zona geograficamente vicina, cioè il 20% contro il 61%», si legge nella relazione. Notevoli differenze ci sono anche tra le donne. Il tasso di occupazione tra le donne rom ha raggiunto l’11%, mentre in Slovacchia quasi la metà della popolazione femminile ha un lavoro. Inoltre, il divario tra gli slovacchi e la popolazione rom si allarga con l’età, dice il documento, che spiega come la situazione delle donne che vivono in comunità emarginate è notevolmente influenzata dagli stereotipi di genere e da una maggior presenza di violazioni dei diritti umani.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.