SDKU-DS elegge il suo leader: è il governatore della regione di Bratislava Pavol Freso

Pavol Freso è il nuovo presidente del partito politico SDKU-DS, l’Unione democratica e cristiana slovacca, dopo dodici anni di monopolio del suo fondatore Mikulas Dzurinda. Freso ha sconfitto la sua rivale Lucia Zitnanska nei due turni delle elezioni al congresso nazionale che si è tenuto sabato con 242 delegati a suo favore, mentre “solo” 154 hanno sostenuto la candidatura dell’ex Ministro della Giustizia Zitnanska.

Freso ha l’intento di rinnovare il partito per “giocare di nuovo in serie A”, e ha sottolineato la necessità di mostrare trasparenza e integrità per conquistare di nuovo la fiducia degli elettori. È stato anche rinnovato il presidium del partito con i nuovi vice presidenti proposti da Freso: Ivan Stefanec, Jozef Mikus, Viliam Novotny e Martin Fedor. Lucia Zitnanska ha declinato l’offerta di essere membro della vice presidenza SDKU nonostante l’offerta del nuovo presidente Freso.

La vittoria di Freso, a pochi giorni dal sondaggio realizzato da Polis Slovakia che dava il partito al 4,8% e dunque senza seggi in Parlamento, è probabilmente dovuta, secondo alcuni osservatori, al fatto che il partito voleva chiudere una brutta pagina della sua storia recente con l’emergere di episodi di clientelismo e scandali legato alla gestione dell’ex presidente Dzurinda e al suo “clan”. Dunque, votando Freso, i delegati hanno scelto un candidato indipendente dal gruppo che ruotava intorno all’ex Premier, considerato responsabile del crollo elettorale di marzo quando il consenso del partito è sceso di una decina di punti percentuali in meno di due anni, salvandosi la pelle con il 6,1% dei voti ma rischiando il peggio, ovvero di finire addirittura fuori del Parlamento. Inoltre, sarebbe piaciuta l’idea di Freso di creare un grande Partito Popolare, più appetibile a un maggior numero di potenziali elettori. Secondo qualcuno, poi, la rigidità della Zitnanska nel chiedere trasparenza totale nel finanziamento del partito potrebbe aver spaventato qualche responsabile SDKU regionale e locale, e aver fatto loro preferire su questo tema la linea più morbida di Freso.

Freso ha anche deciso di non lasciare nessuna delle altre due cariche che ricopre. Rimarrà dunque presidente della Regione di Bratislava e deputato al Parlamento per SDKU-DS. Nessuna legge in Slovacchia lo obbliga a fare un passo indietro al riguardo. Giorni fa il nuovo Ministro degli Interni Robert Kalinak si era dimesso dal Consiglio comunale di Bratislava dopo essere stato sollecitato da più parti a farlo. La carica di ministro, tuttavia, prevede un impegno continuo e gravoso che difficilmente si può conciliare con altri mandati.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.