Parlamento: passano le modifiche al Trattato di Lisbona per arrivare a ratifica dell’ESM

Il Parlamento ha approvato ieri le modifiche al Trattato di Lisbona che possano consentire la creazione del Meccanismo europeo di stabilità (ESM). La modifica del trattato è stata sostenuta da 130 dei 142 legislatori presenti, con l’assenso in pratica di tutti i gruppi parlamentari tranne quello di Libertà e Solidarietà (SaS), dopo aver ricevuto l’approvazione del governo ancora nell’agosto 2011, cioè quando il gabinetto di Iveta Radicova era ancora pienamente al potere. L’iniziativa del partito di opposizione SDKU-DS per rendere necessaria un’approvazione del Parlamento prima dell’utilizzo del finanziamento del meccanismo di salvataggio, invece, non è riuscita a raccogliere voti sufficienti.

Presto il Parlamento sarà chiamato anche a ratificare il trattato internazionale che istituisce il fondo permanente ESM, che andrà a sostituire il fondo temporaneo EFSF per salvaguardare la stabilità finanziaria nella Zona Euro da luglio di quest’anno, con un anticipo di dodici mesi sulla prevista entrata in vigore. Nell’ottobre dello stesso 2011, il rafforzamento del fondo EFSF era stato la causa della caduta del governo, quando Libertà e Solidarietà aveva abortito la proposta in Parlamento, rompendo allo stesso tempo il patto di governo dato che il voto era stato sigillato con la fiducia all’esecutivo di Iveta Radicova.

«Gli stati membri la cui moneta è l’euro possono istituire un meccanismo di stabilità da attivare – se indispensabile – per salvaguardare la stabilità della zona dell’euro nel suo insieme. La concessione di qualsiasi assistenza finanziaria necessaria nel quadro del meccanismo sarà soggetta a una rigorosa condizionalità», si legge nell’emendamento, che deve sarà inserito nell’articolo 136 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.

(Fonte Tasr)

in August

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.