Il governo slovacco ha nominato i nuovi direttori delle agenzie per la digitalizzazione

Il governo slovacco ha nominato i nuovi funzionari a capo degli organismi per la digitalizzazione della Pubblica amministrazione. La maggior parte di loro tornano ai posti che occupavano durante il primo governo retto da Robert Fico (200-2010). I capi di nuova nomina hanno partecipato ieri alla conferenza ITAPA a Bratislava, dove si è discusso di e-Government in Slovacchia. Pavel Bojnansky è nuovamente capo della sezione digitalizzazione del Ministero delle Finanze, in sostituzione di Milos Molnar. Questa sezione gestisce 826 milioni di euro nel primo asse prioritario del Programma Operativo per la Società dell’Informazione (OPIS), nonché un importante contratto pubblico con Microsoft. La sezione digitalizzazione del Ministero della Cultura sarà guidato da Jaroslav Mendel, anche per lui un ritorno, che sostituisce Eleonora Andreanska. Egli gestisce 192 milioni di euro in fondi UE per il secondo asse prioritario OPIS (digitalizzazione di biblioteche, musei e istituzioni simili). Ivan Istvanffy è stato nominato direttore generale dell’Agenzia Nazionale per la Rete Servizi Elettronici (NAS), in sostituzione di Branislav Macaj. NAS è responsabile per il funzionamento della rete governativa Govnet, lo sviluppo del portale centrale della Pubblica amministrazione e il terzo asse prioritario OPIS (white spots, 113 milioni di euro). Nel precedente governo Fico, Istvanffy era a capo della sezione di fondi UE dell’Ufficio del Governo.

(Fonte Telecompaper)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.