Il deputato rom Pollak: serve una scuola a tempo pieno per i bambini rom, non il collegio

Mettere i bambini rom nei collegi per perfezionare la loro educazione non è una buona idea, ha detto il deputato Peter Pollak di Gente Ordinaria e Personalità Indipendenti (OLaNO) in una conferenza stampa. Dovrebbe invece essere istituito un sistema educativo a tempo pieno. È l’istruzione la vera chiave per risolvere le questioni relative ai rom, e dovrebbe essere inserita nel manifesto di programma del governo.

Pollak, primo deputato di origine rom in vent’anni di democrazia, non crede, a differenza del Primo Ministro Robert Fico, che la soluzione sia quella di istituire collegi per i bambini rom. La proposta del suo partito, non solo sarebbe più economica ma assicurerebbe anche che i bambini rom non vengano separati dai loro genitori. Il sistema permetterebbe ai bambini di passare a scuola il tempo dalle sette e mezza del mattino fino alle cinque del pomeriggio, quando potrà regolarmente tornare a casa, e il tempo pieno dovrebbe essere reso obbligatorio, con sanzioni alle famiglie che non ottemperano, per esempio con la revoca di talune prestazioni sociali. «Manderemo la nostra proposta al Premier e al Ministro dell’Istruzione», ha concluso Pollak.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.