Frode milionaria ad aziende austriache per falso progetto finanziato dal Ministero a Levice

Alcune aziende austriache avrebbero pagato – a caro prezzo – per partecipare a un progetto virtualmente organizzato dal Ministero dell’Economia slovacco. Un falso rappresentante del Ministero avrebbe sfilato soldi a queste società per spese inesistenti – come il progetto, del resto. La polizia si sta occupando del caso e il Ministro dell’Economia uscente Juraj Miskov incontrerà lunedì i rappresentanti dell’Ambasciata d’Austria.

Il quotidiano Hospodarske Noviny spiega che diverse società austriache hanno pagato almeno 3 milioni di euro in totale a truffatori che si sarebbero presentati come inviati del Ministero e che avevano loro prospettato la partecipazione ad un progetto da 127 milioni di euro per lo «sviluppo di infrastrutture e gestione di alloggi nella città di Levice», per il quale ogni società coinvolta ha ricevuto invito ufficiale su carta intestata del Ministero e la richiesta di pagare le cosiddette “spese amministrative”, una somma di 164 mila euro.

Il documento falso mostra tutti i dati del Ministero e il simbolo dello Stato slovacco, ma non porta timbri ufficiali. Le autorità competenti, naturalmente, non sanno nulla di un presunto progetto in quella località finanziato dallo Stato e da fondi europei. «Per quella somma si potrebbe ricostruire l’intera Levice», ha commentato costernato il sindaco della cittadina, Stefan Misak, secondo il quale l’unico progetto in corso sul posto è il parco industriale, ma quello non vale oltre i sei milioni di euro, nel quale sono coinvolte aziende tedesche, italiane e austriache.

Il Ministro ha invitato le imprese a stare all’occhio, non fidandosi di presunti “esperti” e cercando sempre conferma delle informazioni ricevute per le vie ufficiali.

(La Redazione)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.