Settore IT: contesto imprenditoriale, educazione e eGovernment sono chiavi per lo sviluppo

La cooperazione tra il futuro governo e il settore IT e delle comunicazioni dovrebbe soprattutto concentrarsi sul miglioramento del contesto imprenditoriale, la formazione e l’attuazione dell’eGovernment; questi i temi che l’Associazione IT slovacca (ITAS), ha partorito nella sua assemblea generale della scorsa settimana nei riguardi delle loro aspettative per la politica del governo in fieri. Il settore dell’information and communication techlonogy ha un grande potenziale di crescita, secondo ITAS, ma ha bisogno innanzitutto di un ambiente migliore per fare impresa, oltre a una forza lavoro qualificata. Secondo il suo presidente Juraj Sabaka la cooperazione con il governo per lo sviluppo del settore è essenziale, dato che il livello attuale è stato raggiunto senza stimoli agli investimenti. E nemmeno li chiediamo, ha detto Sabaka, «ma c’è necessità che il governo adotti misure sistematiche per una più efficace attuazione dell’e-Government nel settore dell’istruzione, per il quale ci sono le risorse ma non sono abbastanza utilizzate».

Il presidente del Cda di ITAS, Peter Pronay sostiene che l’aumento degli investimenti nel settore IT di appena l’1% porterebbe una crescita reale del PIL dello 0,11%.

ITAS un’associa 83 aziende nazionali ed estere che operano nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione in Slovacchia. Il suo ruolo è promuovere l’informatizzazione come precondizione per una società basata sulla conoscenza. Il settore fornisce attualmente lavoro a circa 30.000 slovacchi.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.