Il Ministro Lipsic chiede di annullare la privatizzazione del 2004 di PPC

Il Ministro degli Interni Daniel Lipsic ha detto ieri a una conferenza stampa di aver presentato una istanza all’Ufficio del Procuratore generale per annullare la privatizzazione dell’azienda PPC (Paroplynovy cyklus) di Bratislava, che produceva calore ed energia a ciclo combinato, dicendo che la vendita nel 2004 è stata fatta in violazione alla legge e a un prezzo esageratamente basso.

«Si è trattato di una grave violazione della legge, con la probabile collaborazione di Penta [gruppo finanziario], i rappresentanti del Fondo di Proprietà Nazionale (FNM) e il Ministero dell’Economia, causando danni allo Stato di 15 miliardi di corone (500 milioni di euro)», ha accusato Lipsic, spiegando che doveva presentare l’istanza prima delle elezioni generali di questo sabato perché poi la questione avrebbe facilmente potuto finire sotto il tappeto.

La società PPC è stata ceduta dall’FNM (l’agenzia statale di privatizzazione) nel 2004 a una società con sede a Cipro denominata PPC Holding che sarebbe di proprietà della cipriota Penta Investments Limited, società del forte gruppo finanziario al centro dello scandalo Gorila. Lipsic ritiene che FNM abbia favorito la vendita di PPC per 2 miliardi di corone (66 milioni di euro) pur sapendo di causare una perdita allo Stato di 7-15 miliardi di corone (232-500 milioni di euro) al produttore statale di elettricità Slovenske Elektrarne a causa di un contratto sfavorevole che quest’ultima aveva con PPC e che è valido fino al 2013. «Questa è una delle ragioni per l’attuale prezzo elevato dell’energia elettrica in Slovacchia», ha dichiarato Lipsic.

Il Ministro ha ricordato che aggiunto che la commissione dell’FNM che ha selezionato il vincitore della gara per la privatizzazione di PPC era guidata da Anna Bubenikova, l’ex presidente dello stesso FNM che è stata dismessa dal Governo a gennaio per il suo presunto coinvolgimento nell’affaire Gorila. Il Ministro ha detto la Bubenikova (una candidata dell’altro partito cristiano di centro-destra SDKU-DS) ha fatto vincere Penta anche se c’erano opinioni diverse sulla validità della sua offerta.

In base alle presunte trascrizioni del dossier Gorila apparso prima di Natale su internet, la Bubenikova viene descritta come una dark-lady della politica slovacca che avrebbe “contrattato” varie vendite di aziende da privatizzare con il socio di Penta Jaroslav Hascak. Lipsic fin dalla pubblicazione sul web di Gorila si è impegnato a far indagare il dossier e coloro che vi sono richiamati, tra i quali un ex Ministro dell’Economia e molti altri politici e funzionari statali. Si potrebbe leggere dietro le mosse del Ministro Lipsic anche un disegno per cannibalizzare il partito “fratello”, cosa che potrebbe riuscire, dati i risultati degli ultimi sondaggi politici che danno SDKU in fortissimo calo (fino a rischiare di non ottenere seggi) e KDH quale nuovo potenziale leader del centro-destra nel Paese.

(La Redazione)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.