Analisi: andamento dell’inflazione in Slovacchia in aprile non ha sorpreso

L’Istituto di Statistica slovacco ha pubblicato l’indice dei prezzi al consumo, che ha indicato soltanto una crescita modesta dell’inflazione, che in aprile si è attestata al 3,6%. L’analista economico di Tatra Banka Boris Fojtik rileva che rispetto al mese precedente si tratta di una crescita piuttosto marcata, pari ad un +0,4%. I motivi, spiega, che hanno causato questo aumento sono ben noti, e come al solito l’inflazione è stata trainata dall’aumento del prezzo dei generi alimentari (+0,8%). Al secondo posto l’aumento dei prezzi dei carburanti (+2,3%), che però non incidono altrettanto nel paniere e quindi provocano effetti inferiori nonostante la differenza percentuale. Hanno favorito l’inflazione anche lo sviluppo verso l’alto dei prezzi di abbigliamento e calzature, che in seguito all’introduzione delle collezioni estive sono saliti mese su mese del 2,1%, seguiti dai rincari sui tabacchi (+3,2%), ove si percepiscono già gli effetti dell’aumento delle accise. Sebbene Tatra Banka ritenga che il trend andrà scemando nei prossimi mesi, la previsione della banca è di un’inflazione annua intorno al 4%. Si ritiene infatti che nel secondo semestre addirittura l’inflazione potrebbe calare, ma tutto dipende dai raccolti e dalle produzioni agricole.

(Fonte Tatra Banka)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.