La Procura generale slovacca apre un procedimento contro Durkovsky per l’affare BVS

Dopo aver incontrato il Sindaco di Bratislava Milan Ftacnik nella giornata di Mercoledì, il Procuratore generale Dobroslav Trnka – a pochissimi giorni dal termine del suo mandato – ha annunciato che avvierà un‘indagine penale sulla vendita di una partecipazione dell‘acquedotto della città di Bratislava negli ultimi giorni in cui il predecessore di Ftacnik, Andrej Durkovsky, è stato in carica. Lo scrive il quotidiano Pravda, dicendo che al Parlamento spetterà decidere se Durkovsky, che è un deputato indipendente – dopo aver lasciato il partito KDH a inizio settimana – possa affrontare un procedimento penale. «Considerando che questo è un caso di corruzione, lo consegnerò a un Procuratore speciale», ha detto al quotidiano Trnka.

La questione si riferisce alla vendita, scoperta soltanto dopo l’insediamento del nuovo Sindaco – avvenuto il 21 Dicembre scorso – del 49% dell’Azienda Idrica di Bratislava (BVS), che gestisce l’acqua potabile in città. Ftacnik e Trnka hanno discusso delle circostanze dell’affare, per niente chiare, il cui contratto è stato firmato pochi giorni prima delle elezioni comunali del 27 Novembre.

Il Ministro degli Interni Daniel Lipsic (KDH), che Lunedì chiedeva le dimissioni di Durkovsky dalla carica di deputato, oltre a lasciare il partito, ha rifiutato di commentare l’iniziativa di Trnka. Richiesto sul perché non ha avviato lui stesso una inchiesta, ha risposto che il processo è iniziato quando Ftacnik ha presentato una denuncia penale.

(Fonte Pravda)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.