UE: la Slovacchia dovrà forse rimborsare 76 milioni di fondi per l’occupazione

Alcuni progetti finanziati dall’UE con il Programma Operativo per l’occupazione e l’inclusione sociale, realizzati dal Governo precedente e che il quotidiano Sme definisce senza senso, potrebbero costare cari al Paese, perché gli ispettori della Commissione Europea potrebbero verosimilmente mettere in discussione l’uso di circa 76 milioni di euro su piccoli progetti regionali. Il portavoce del Ministero del Lavoro, Affari Sociali e Famiglia, Slavomira Selesova, ha detto che l’importo finale che la Slovacchia dovrà rimborsare all’Unione Europea al momento non è chiaro.

Secondo il portavoce del Ministero delle Finanze, Martin Jaros, la Commissione Europea dovrebbe decidere sulla questione nel mese di Febbraio, ma nel frattempo si è provveduto a incaricare il Ministero del Lavoro di fermare i pagamenti dal Programma Operativo sui progetti in questione, e il Ministro del Lavoro Jozef Mihal (SaS) sta cercando di convincere Bruxelles a non tagliare i finanziamenti del Fondo Sociale europeo per la Slovacchia.

Il Ministro sta intanto provvedendo ad elaborare una propria rete on-line volta a rintracciare i possibili legami tra le imprese e gli imprenditori, il che permetterà di verificherà se le imprese o i loro dirigenti che chiedono finanziamenti UE hanno la “fedina” pulita per poterne usufruire.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.