In dieci anni quasi 3.500 persone hanno perso la cittadinanza: 38 hanno ora il passaporto italiano

La legge sulla cittadinanza ha finora deprivato del passaporto slovacco 3.453 persone dal 17 luglio 2010 fino al 9 settembre 2020 per la quasi totalità dei casi dopo avere ottenuto la cittadinanza di un paese straniero. Una circostanza che ha toccato 812 cittadini che hanno ricevuto la cittadinanza della Repubblica Ceca798 quella della Germania , 524 hanno ottenuto il passaporto austriaco, 378 il britannico, 177 l’americano, 132 la cittadinanza ungherese e 101 quella svizzera.

Per quanto riguarda l’Italia, sono 38 i cittadini slovacchi che hanno perso la cittadinanza originaria dopo l’ottenimeno di quella del Belpaese, quattro in più rispetto a due mesi fa.

Si tratta di una conseguenza della legge adottata dal primo governo di Robert Fico (Smer-SD) nel 2020, una dura risposta alla norma decisa nello stesso anno da Budapest per la concessione della doppia cittadinanza a tutti gli ungheresi che vivono in un paese straniero.

L’attuale governo di Igor Matovič si è impegnato a rivedere la legge per consentire ai cittadini slovacchi che vivono in un altro stato a lungo termine di acquisire la cittadinanza di quello stato senza perdere la propria slovacca. Inoltre, chi ha perso la cittadinanza e ne chiede la restituzione sulla base della normativa del 2015 potrà farlo con procedura abbreviata dopo la modifica legislativa. Diversi sono stati i tentativi di mettere mano a questa legge, ma tutti sono finiti male.

(Red)

Foto jackmac34 CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.