Si sta contruendo un ponte che collegherà la Croazia …alla Croazia

Come sa chi ha girato la Croazia in auto, la città di Dubrovnik, una delle più belle e visitate del paese, è in una exclave separata dal resto del paese da una lingua di terra appartenente alla Bosnia ed Erzegovina: entro il 2022 però le cose dovrebbero cambiare, se come sembra per allora sarà finito il grande ponte di Sabbioncello, la prima grande infrastruttura costruita dalla Cina con i fondi dell’Unione Europea. Significa che si potrà arrivare a Dubrovnik dalla Croazia senza i due passaggi doganali attualmente necessari, visto che la Bosnia non fa parte dell’Unione Europea.

Sono diversi secoli che Dubrovnik soffre di questo isolamento. Nel XVII secolo, quando ancora era un territorio indipendente, perse una serie di guerre contro la Lega Santa, di cui faceva parte la rivale Repubblica di Venezia, e in seguito alla pace di Carlovitz cedette una dozzina di chilometri di costa a nord della città all’Impero Ottomano (con la quale era alleata) per proteggersi da un’eventuale invasione veneziana. Fu così che la città di Neum diventò parte della provincia della Bosnia ed Erzegovina, a cui rimase anche dopo la dissoluzione della Jugoslavia. Oggi la Bosnia è uno dei paesi con lo sbocco sul mare con meno chilometri di costa: appena una ventina, davanti soltanto a Monaco e Gibilterra.

[…continua]

Leggi tutto su ilpost.it

Foto MemoryCatcher CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.