Governo: sarà di 623 euro lordi il salario minimo per il 2021

Nel riunione di ieri del consiglio dei ministri è stato approvato l’aumento del salario minimo di legge per l’anno prossimo a 623 euro, 43 euro in più rispetto all’anno in corso, pari a un incremento del 7,4%. Il nuovo salario minimo dall’1 gennaio 2021 aumenterà dunque a 3,58 euro l’ora lordi, 508,45 euro netti al mese, e raggiungerà il 57% dello stipendio medio pagato nel 2019. Passa così la proposta finale unilaterale del ministero del Lavoro, cui si è giunti lunedì dopo lunghe discussioni e diversi tentativi falliti di compromesso, e dopo che i sindacati hanno lasciato le trattative in segno di protesta contro incontri separati del ministero con i datori di lavoro.

La distanza tra le parti sociali era ancora enorme: i sindacati si erano irrigiditi nel chiedere un aumento a 656 euro (pari a oltre il 13%), mentre i datori di lavoro inizialmente avevano chiesto il congelamento per almeno un anno dei 580 euro attuali. Il ministero aveva prima proposto un aumento a 620 euro oltre a un salario minimo di ingresso a 456 euro. A fronte di una proposta di modesto aumento a 623 euro del minimo salariale, sarebbe stata abolita la soglia iniziale dei 456 euro. Il governo ha anche deciso di adeguare la formula in base alla quale il salario minimo aumenta ogni anno se le parti sociali non si accordano su una somma specifica.

Sempre ieri i ministri hanno inoltre determinato le indennità in misura fissa per i turni di lavoro notturni e nel fine settimana. Queste non saranno più vincolate alla percentuale della paga oraria minima per legge, ma saranno in misura fissa. Ad esempio, per l’anno 2021 l’indennità salariale per il lavoro di sabato ammonterà a 1,79 euro all’ora, che è il 50% della paga oraria minima secondo l’impostazione attuale. Il supplemento per il lavoro domenicale sarà di 3,58 euro (il 100%), mentre per i turni di notte verranno corrisposti 1,43 euro extra (il 40%)

(La Redazione)

Foto ELEVATE CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.