Il ministro delle Finanze dichiara guerra ai paradisi fiscali

Per mezzo di una revisione della legge sull’imposta sul reddito, il ministro delle finanze Eduard Heger (OLaNO) intende riuscire a tassare le persone fisiche che nascondono i loro redditi nei paradisi fiscali. Si tratta di una vera e propria guerra intentata contro le società di comodo, note in Slovacchia come “schránkové firmy“, cioè società da cassetta delle lettere, che hanno solo un indirizzo e una cassetta postale ma nessuna vera sede con uffici e personale. Gli individui soci di tali società saranno tassati sul reddito generato dalle suddette società con sede all’estero che rientrano sotto il loro controllo. E questo anche se gli utili non vengono distribuiti come dividendi ma rimangono parcheggiati nei paradisi fiscali. Secondo la bozza, l’aliquota di quesa imposta sarà del 7%, oppure del 35% per gli utili delle società dei paesi non cooperanti, come le Seychelles e Panama.

(Red)

Foto GotCredit.com cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.